Advertising

Connect with us

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries

+
Sardegna, le spiagge per i cani
10 Agosto 2020

Sardegna, le spiagge per i cani


Le coste della Sardegna si dispongono ad accogliere i nostri cani in aree private o libere e a offrire acque turchesi e coccole. Per un’estate all’insegna del relax sulla spiaggia le amministrazioni locali, in un’interessante razionalizzazione dei tempi, accedono a un modello emergenziale che disciplina le zone pensate per i nostri fedeli a quattro zampe.


Esiste un’ordinanza regionale che obbliga ogni comune ad accogliere cani e padroni e, nonostante le difficoltà organizzative rese più evidenti dall’emergenza sanitaria, se ancora molte località si stanno organizzando, ben 35 litorali in Sardegna sono già pronti per consentire l’accesso degli animali al mare. Mettersi a norma per i lidi è possibile anche in forma associativa purché tra comuni limitrofi.



Roberto Bovio, il giovane imprenditore di Arzachena titolare di Scodinzolindo, il pet shop che non ha chiuso un solo giorno nel lockdown, precisa: «Solo dall’anno scorso si può circolare dalle 20 alle 8 con gli animali al guinzaglio su tutte le spiagge della Sardegna e, anche se quest’anno non si può ignorare l’impatto negativo su organizzazione e fatturato, l’amministrazione di Arzachena sta dimostrando una grande attenzione ai luoghi pensati per gli animali».



Le spiagge per cani in Gallura


Ed ecco la lista delle spiagge in Gallura e dintorni accessibili ai cani: ad Aglientu la spiaggia di Lu Litarroni, ad Arzachena a Baja Sardinia la destinazione per cani è Spiaggia Lu Postu, gratuita, confermata dal comune anche nella straordinarietà di quest’estate 2020. Qui i cestini sono in corso di posizionamento. A Cannigione la spiaggia gratuita per cani La Sciumara viene confermata così come l’area riservata a Poltu Liccia. A Badesi la dog friendly beach in località Baia delle Mimose viene confermata solo fino al 31 agosto. Mentre a Budoni è la Fido Beach li Salineddi e a La Maddalena, a Caprera, è la spiaggia per cani di Porto Palma che, riaperta nel 2018, si attrezza per ricevere i nostri segugi in vacanza.



In Località Li Feruli, Costa Rossa, è consentito l’accesso dei cani coi loro padroni sulla Spiaggia di Lì Feruli che, istituita nell’agosto 2016, viene confermata per il 2020 nella zona delimitata da precise segnalazioni. A Olbia è la spiaggia per cani a Le Saline di Punta Calvone, che nella zona sud viene confermata consentendo anche quest’anno un accesso libero. Come la Dog beach di Cala Razza di Juncu nella zona nord di Olbia, lungo la SP94 per Porto Cervo. Purtroppo, non ci sarà quest’anno la Ira Dog Beach Privè presso Spiaggia Ira, nota anche come “Da Roberto”, con la sua terrazza erbosa che affaccia sulla spiaggia che costituisce il famoso punto di accoglienza per i quattro zampe nell’area di Porto Rotondo.



A Palau è la Bau bau Palau la doggie beach di Punta Nera, aperta ormai da anni, con la sua pineta e la lingua di sabbia in passato si è resa nota per le sue postazioni dotate di ombrellone, ciotola per l’acqua e kit con paletta e sacchetto per l’igiene, mettendo a disposizione dei bagnanti una cisterna di acqua dolce per una doccia veloce, solo per il cane ovviamente. Ma non per quest’anno dove comunque ogni cane potrà accedere gratuitamente con un massimo di 4 accompagnatori e la regola è non superare il numero di 30 esemplari canini.



San Teodoro vede la doggie Beach in località Costa Caddu a sud del paese, raggiungibile prendendo la SP1 direzione Ottiolu, svoltando in località Miriacheddu e, seguendo le indicazioni si accede a una costa non attrezzata ma l’ingresso è gratuito. Martina Cabriolu, la testa di diamante dello staff pet shop Peace And Dog, ha un meticcio di 13 anni, uno spinone di circa 10 chili e un lupo cecoslovacco che, spiega, non può di certo liberare sulle spiagge: «Sarebbe come sguinzagliare uno squalo in una vasca di pesci rossi, - ride Martina - ma l’amministrazione di Palau ha già individuato l’area per uno spazio attrezzato dove liberare i nostri cani, anche quelli più ingombranti o più indisciplinati, e si sta muovendo in tempi davvero interessanti».



Francesca Musa è responsabile marketing online e per Peace And Dog cura la parte più social, si concentra sull’aspetto comportamentale di animali e padroni, suggerendo un controllo serrato sugli additivi del cibo per animali. Dichiara: «Il ritorno a una normalità necessaria, grazie alla riapertura delle nostre attività, è stato fortemente incoraggiato dalla Federazione Nazionale Teolettatori».


L’estate sarda sta per dispensare attenzione e cura ai nostri animali, per organizzare con calma e consapevolezza un tempo libero che si presenta più che mai ricco di divertimento e relazioni sociali a lungo bandite nella strana stagione appena superata.



Anna Maria Turra


Inspiration

Connect with