Home / Dintorni/Attualità  / “Vita da aMare” a gonfie vele tra vela, sport e tanto divertimento

“Vita da aMare” a gonfie vele tra vela, sport e tanto divertimento

Un calendario ricco che fino al 30 ottobre coinvolgere i ragazzi con disabilità in attività sportive e ludiche in eventi importanti come le regate veliche e le manifestazioni del territorio

Vita da aMare

È cominciato tutto nel cuore dell’estate. Con l’entusiasmante incontro con la cantante Elisa in concerto il 27 agosto a Olbia e sta entrando nel vivo degli eventi con regate, settimane veliche, gite, mototerapia, tornei di calcio, corsa e padel. Perché la manifestazione Vita da aMare, giunta alla sua sesta edizione e indirizzata ai ragazzi con disabilità delle associazioni olbiesi e di tutta la Sardegna, è il simbolo di una città che da sempre ha manifestato sensibilità e attenzione verso certe tematiche. È per questo che l’amministrazione comunale ritiene che sia l’iniziativa più importante messa in campo, benché ve ne siano delle altre di carattere internazionale e di grande successo come il Red Valley Festival, il mondiale di moto d’acqua e di F1 o il World rally.

«Questa manifestazione – ha commentato l’assessore al turismo del comune di Olbia Marco Balata – si ripete da più anni e tante sono state quelle organizzate dal comune di Olbia, ma  vita da aMare è quella che ci emoziona di più e ci dà più soddisfazione e che ci ha permesso di vincere il prestigioso premio Gianni Brera come migliore manifestazione sociale in Italia». Le iniziative sono molteplici e l’ultima in ordine di tempo è appena andata in archivio con il “Trofeo dei due Golfi- memoriale Be Carlini” che ha visto circa trenta ragazzi delle associazioni di Olbia, ma anche di Cagliari diventare protagonisti della competizione velica a bordo di tre barche a vela messe a disposizione di Angelo Usai e dalla sua società charter Boomerang-. Allarrivo, sia loro che tutti gli equipaggi saranno accolti presso la sede del Circolo Nautico Olbia, dove si sono svolte le premiazioni e, a seguire, lormai famoso benvenuto culinario dedicato a partecipanti, soci ed ospiti. Tutti i dettagli del fitto programma degli eventi di Vita da aMare sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa nella terrazza vista mare dello Yacht Club Porto Rotondo alla presenza dell’assessore al turismo Marco Balata, della presidente della commissione consiliare Servizi sociali, Maria Antonietta Cossu, del presidente dello Yacht Club Porto Rotondo, Sandro Onofaro, dei rappresentanti e dei ragazzi dellAssociazione Villa Chiara di Olbia, di Angelo Usai proprietario di Boomerang e del presidente dellassociazione sportiva Olimpia Onlus Carlo Masia arrivati direttamente da Cagliari con una folta delegazione di velisti pronti a dare battaglia in acqua. Il 24 ottobre è prevista la gita a Ollollai, il 26 la mototerapia con un vero e proprio percorso, il 27 la visita alla Fattoria Didattica, il 28 i ragazzi saranno, invece, impegnati nei tornei di Padel, corsa e calcio, infine il 29 e 30 ci sarà proprio il primo Trofeo vota da Amare in concomitanza con la Regata dei Legionari. Grande soddisfazione è stata, poi, espressa anche da Maria Antonietta Cossu: «Questa è la più bella manifestazione a carattere sociale che abbiamo realizzato nella nostra amministrazione che ci porta ad avere una nuova visione della disabilità e soprattutto verso il superamento non solo delle barriere fisiche, ma soprattutto di quelle culturali».

Davide Mosca

[aps-counter]