Home / Destinazione  / Dintorni  / Dintorni/Mete  / Tutti a bordo del trenino verde della Sardegna

Tutti a bordo del trenino verde della Sardegna

A dicembre la ferrovia più bella al mondo prosegue la sua attività proponendo ai turisti un’esperienza speciale da Mandas a Laconi

trenino verde

In estate è diventata una delle maggiori attrazioni in Sardegna. Parliamo ovviamente del Trenino Verde della Sardegna che da diversi anni offre un’esperienza straordinaria in quella che viene definita La ferrovia più bella del mondo. Ma pochi sanno che il servizio non s’interrompe con la stagione estiva. Anzi, il periodo autunnale e invernale diventa un’occasione più unica che rara per immergersi tra i Borghi e i paesaggi incantati della Sardegna. Il tutto salendo a bordo di un Trenino Verde che sono dei mezzi d’epoca mantenuti a lucido dall’ente che garantisce un servizio efficiente e di alta qualità.

La domanda però sorge spontanea: perché prendere il Trenino Verde quando possiamo avere un’auto che può portarci ovunque vogliamo? Di certo con il turismo lento la gente ha cominciato a cambiare la nostra percezione della vacanza. Siamo tornati a riassaporare il territorio pensando al viaggio come parte integrante del soggiorno sull’isola. Se prima era la destinazione il vero pensiero di un turista, con questi 5 differenti itinerari tutto assume un significato diverso. Oltre a essere la rete ferroviaria turistica più lunga d’Europa (438 km), ciascun tragitto mostra qualcosa di autentico che nessun viaggio in macchina può dare. Prima di tutto si ha la sensazione di ripercorrere quei chilometri come un tempo facevano i nostri avi, circondati da una natura che – fortunatamente –  è rimasta immutata. Gli stessi edifici, le stazioni, i caselli, hanno mantenuto la loro identità come una fotografia del passato, ma con i colori del presente. Inoltre, se si va in Sardegna difficilmente ci si ferma al primo miglio e il desiderio si fa così potente, da non poter fare a meno di conoscere i suoi segreti. Sotto questo aspetto viaggiare in treno è l’esperienza più romantica in assoluto con i suoi percorsi ramificati da esplorare a passo lento. Il Trenino Verde offre infatti ai passeggeri di osservare dolcemente il territorio sardo, dal cielo limpido e azzurro alla macchia mediterranea che riempie di profumi l’intero ambiente.

Nel mese di dicembre i turisti potranno provare il viaggio Mandas – Laconi. Si partirà il 3 dicembre alle 9 con un percorso lungo 37 km e la durata di circa 2h 45. Due le soste previste all’andata: la prima al Nuraghe Is Paras; la seconda alla stazione di Nurallao. Entrambe rappresentano le testimonianze storiche di una terra che va dal periodo nuragico fino all’epoca moderna. Un viaggio tutto da vivere grazie anche al servizio offerto dagli operatori isolani.

Riccardo Lo Re

[aps-counter]

POST TAGS: