Home / Stili di Vita  / Arte-Cultura  / Saturnalia, il videogioco ambientato in Sardegna!

Saturnalia, il videogioco ambientato in Sardegna!

Il nuovo gioco del dev team italiano Santa Ragione è un horror procedurale ispirato ai luoghi e al folklore della Sardegna

Saturnalia

La Sardegna è una terra magica, ricca di folklore, leggende e fascino misterioso. Passeggiando tra i resti di luoghi dai nomi altisonanti come i Nuraghi le Tombe dei Giganti si potrebbe quasi pensare di essere finiti in un’altra dimensione, fantastica e terribile al tempo stesso. E se si potesse viverla per davvero un’avventura del genere? È quello che ha pensato anche il team dello studio videoludico Santa Ragione con la sua ultima fatica Saturnalia, un’avventura procedurale dalle tinte horror ambientata proprio in un’isola dei sardi immersa nel mistero, azione e tanta paura. Il gioco è stato sviluppato con la collaborazione dello studio Big Trouble e il sostegno della Fondazione Sardegna Film Commission e dal programma Europa Creativa dell’Unione Europea. Saturnalia è uscito il 27 ottobre in esclusiva temporale su PC per la piattaforma Epic Games Store.

Un villaggio misterioso

Saturnalia si presenta come un’avventura horror fortemente influenzata dal folklore della Sardegna. Ambientato nell’immaginario villaggio di Gravoi, il giocatore controlla quattro personaggi che, con l’aiuto di abilità e caratteristiche diverse, dovranno farsi strada tra gli enigmi e pericoli dell’ambientazione per scoprire il mistero che si cela dietro agli orrori dell’isola. Pur essendo in larga parte frutto della fantasia degli autori, nel corso dell’avventura il giocatore potrà esplorare diversi luoghi realmente presenti della Sardegna, tra cui il Castello di Serravalle (Malaspina), Porto Flavia e perfino il sito archeologico di Su Nuraxi. Saturnalia, inoltre, segue una forma di gioco procedurale: alla morte dei protagonisti il villaggio cambierà aspetto e conformazione, garantendo così un’esperienza di gioco non lineare e diversa per ogni partita. Per quanto riguarda il comparto grafico e sonoro, il design ricercato è stato influenzato dalle immagini in stop-motion e dal rotoscoping, mentre le musiche ambient si rifanno alle colonne sonore dei crime novels italiani degli anni ’70 e dalla musica classica.

Dalla parte della ragione

Santa Ragione è uno studio di sviluppo videoludico indipendente fondato nel 2010 da Pietro Righi Riva e Nicolò Tedeschi a Milano, specializzato nel creare giochi dall’atmosfera complessa e dal game design sperimentale. Le loro produzioni incoraggiano all’esplorazione e alla risoluzione di enigmi, che spingono per la complessità della trama e favoriscono l’interpretazione del giocatore. Oltre a Saturnalia, Santa Ragione ha pubblicato tra gli altri il running game FOTONICA, MirrorMoon EP e la visual novel Wheels of Aurelia.

Francesco di Nuzzo

[aps-counter]