Home / Dintorni/Attualità  / Salude & Trigu, al via la sesta edizione: come candidarsi

Salude & Trigu, al via la sesta edizione: come candidarsi

Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, la Camera di commercio di Sassari rilancia puntando a una promozione turistica e culturale di qualità

Salude & Trigu

I risultati dell’anno sono stati soddisfacenti: 54 eventi, 51 Comuni, più di 20 milioni di interazioni sui social. La Camera di commercio di Sassari ha deciso di non fermarsi qui e ha deciso di rilanciare pubblicando il nuovo bando di Salude & Trigu, giunto alla sesta edizione. Il progetto ha come obiettivo la promozione di eventi e manifestazioni che puntano a far risaltare l’intero patrimonio turistico e culturale del territorio sardo.

Durante la presentazione, cui hanno partecipato il presidente dell’ente Stefano Visconti, la vicepresidente Maria Amelia Lai e i membri della giunta di Sassari Benedetto Fois e Paolo Murenu, sono emersi tutti gli aspetti positivi di questa iniziativa che nel tempo ha assunto un ruolo centrale e di supporto rispetto agli eventi promossi nel corso dell’anno. Per dare un numero ben preciso, ci sono stati ben 400 appuntamenti svolti in 170 giornate grazie al sostegno di Salude e Trigu, progetto della Camera di commercio di Sassari che unisce tutta la zona del Nord Sardegna mostrando tutto il lato autentico dell’isola, dalla tradizione, la natura fino allo sport.

«È un percorso nel quale continuiamo a credere, investendoci anno dopo anno – spiega il presidente della Camera di Commercio Visconti- e i fatti ci stanno dando ragione. Sempre più eventi, sempre più territori coinvolti e da quest’anno saranno sostenuti da marzo fino a dicembre tutti gli eventi che arricchiranno il panorama dell’offerta locale. Perché “Salude&Trigu” non è solo la dimostrazione che siamo presenti pressoché su tutto il nord Sardegna, ma anche che si è in grado di fare rete e di crescere costantemente».

Anche quest’anno, l’avviso si rivolge al mondo delle associazioni che, per le loro caratteristiche specifiche, si sono distinte nello sviluppo economico di alcune principali realtà della zona adottando strategie che le hanno reso attrattive a livello turistico. La dotazione finanziaria messa in campo dagli organizzatori e  approvata dalla Giunta camerale, è di seicentomila euro. Fondi che serviranno alla promozione di eventi gestiti da pro loco, fondazioni e associazioni culturali.  Si potranno finanziare diversi appuntamenti: produzioni tipiche locali; folklore e  riti di tradizione; giornate dedicate ad arti visive e figurative, musica e letteratura.

Si potranno mandare le domande entro il 2 febbraio.

Riccardo Lo Re

[aps-counter]