Home / Dintorni/Attualità  / Riconoscere la violenza, tre giornate di sensibilizzazione ad Arzachena

Riconoscere la violenza, tre giornate di sensibilizzazione ad Arzachena

Il Comune di Arzachena ha scelto di promuovere alcune iniziative che interessano sia la discriminazione di genere che le pari opportunità per le donne

Arzachena

A pochi giorni dalla Giornata Internazionale per leliminazione della violenza contro le donne (previsto per il 25 novembre), il Comune di Arzachena scende in campo con tre giornate di sensibilizzazione legate a temi di stretta attualità. Riconoscere la violenza è un evento che tratta svariati argomenti. Si parlerà di pari opportunità, di discriminazione di genere del contrasto alla violenza contro le donne che è fondamentale. L’amministrazione ha dato un segnale importante scegliendo di promuovere questi appuntamenti in programma il 25, 28 e 30 novembre allauditorium comunale. Tre giorni da segnare sul proprio calendario in collaborazione del CUG (Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni), del Servizio Socio Assistenziale e dello Sportello di ascolto Le Ninfee”.

Il programma

Le giornate sono suddivise in base a varie tipologie di pubblico. Il 25 novembre, alle 11:30, è interamente dedicato alle scuole con un incontro tra lo Sportello di ascolto Le Ninfee” e i ragazzi delle classi quinte dellIstituto Alberghiero Costa Smeralda di Arzachena. Durante l’evento verrà proiettato il film Primo Amore” di Matteo Garrone per stimolare il confronto sulle varie sfumature della violenza sulle donne.

Il secondo appuntamento, previsto per il 28 novembre alle 11:00 sarà invece rivolto ai dipendenti del Comune di Arzachena, dei Comuni limitrofi e ai dipendenti di aziende private. Un meeting che si concentra sul tema delle pari opportunità nellambito della normativa sugli enti locali e gli organi per la tutela dei lavoratori. L’evento vedrà la presenza dei seguenti relatori: Francesco Nurra, segretario generale dellUnione dei Comuni Coros; Giovanna Botticella, psicologa, psicoterapeuta e attuale Consigliera di Fiducia dellIstituto Superiore di Sanità; e Valentina Bianco, Consigliera di Parità della Provincia di Sassari.

Il tutto si concluderà ì 30 novembre alle 15:00 con un incontro – dedicato a tutta la popolazione – che verte sul supporto alle vittime di violenza grazie alla presenza di due esperti: Agostino Loriga e Stefania Pileri dello Sportello di Ascolto per le donne vittime di violenza Le Ninfee” del Comune di Arzachena. L’importanza del supporto delle associazioni del territorio sarà affrontata da Annina Sardara, vicepresidente dellAssociazione Rete Dafne Italia e coordinatrice regionale di Rete Dafne Sardegna.  Susanna Valleri e Elena Mascia del Centro di Ascolto Uomini Maltrattanti del Nord Sardegna racconteranno il loro approccio rivolto alle persone che intraprendono un percorso di cambiamento. Giovanni Ghibaudi, Presidente del Comitato Nazionale Mediatori Penali esperti in Giustizia riparativa, chiuderà questo ciclo di appuntamenti.

Riccardo Lo Re

[aps-counter]