Home / Moda & Accessori  / Orologi & Gioielli  / Orologi o gioielli? I nuovi Royal Oak di Audemars Piguet

Orologi o gioielli? I nuovi Royal Oak di Audemars Piguet

Due nuove, preziosissime versioni con cassa da 37 mm del simbolo di Audemars Piguet, pensate per polsi eleganti, sportivi e contemporanei

Audemars Piguet

Quando Audemars Piguet decide di unire alta orologeria ad alta gioielleria, il risultato è sorprendente. Lo dimostrano i due nuovi modelli di Royal Oak Automatico da 37 mm da poco presentati, realizzati in oro bianco o rosa. Gli orologi sono riccamente incastonati di diamanti e pietre preziose colorate, esaltate dalle nuove tonalità di grigio o beige del quadrante guilloché.

Ciascuna delle 40 pietre preziose taglio brillante che ornano la lunetta in oro è stata selezionata per offrire una gradazione omogenea e armoniosa. Le pietre sono state tagliate e lucidate individualmente fino a ottenere angoli netti e affilati, prima di essere incastonate a mano sulla lunetta. Le pietre riflettono la luce creando effetti ottici che vanno dalle tinte rosse e arancioni alle sfumature rosa, a seconda del modello.

L’oro rosa e bianco secondo Audemars Piguet

La cassa del modello in oro rosa 18 carati del Royal Oak Automatico di Audemars Piguet presenta un pavé di 124 diamanti taglio brillante fino alle anse che collegano il cinturino. La tonalità beige del quadrante lavorato con motivo “Grande Tapisserie” riprende la cassa in oro rosa e gli indici e le lancette coordinati e dà all’orologio un tocco contemporaneo.

Anche i due indici applicati in oro rosa a ore 12 sono incastonati di diamanti taglio brillante. La lunetta in oro rosa, è impreziosita da 40 zaffiri gialli, granati rossi e granati spessartite color arancio.

Anche la cassa del modello in oro bianco 18 carati e le anse di collegamento sono incastonate di 124 diamanti taglio brillante. Il quadrante, qui, è color rodio ed è impreziosito anch’esso da un motivo “Grande Tapisserie” e da indici e lancette applicati in oro bianco 18 carati. Come per la versione in oro rosa, i due indici applicati a ore 12 in oro rosa sono incastonati di diamanti taglio brillante.

In contrasto con l’estetica monocromatica dell’orologio, la lunetta in oro bianco è incastonata di 40 zaffiri rosa e rubini taglio brillante. Una combinazione molto femminile, pensata per i polsi più esili.

Cinturini satinati e preziosi

Intorno a questi polsi si stringono i due nuovi cinturini in pelle di vitello satinata coordinati: beige per la versione in oro rosa e grigio chiaro per quella in oro bianco. Sono cinturini altamente resistente che offrono la stessa estetica visiva di un cinturino in satin. Anche la chiusura déployante firmata AP, in oro rosa o bianco, è incastonata di 28 diamanti taglio brillante.

Eccellenza estetica ma anche meccanica

Non dimentichiamoci, però, che stiamo parlando di Audemars Piguet, una delle manifatture che ha fatto la storia dell’orologeria dal punto di vista tecnico oltre che estetico. Questi due nuovi Royal Oak non fanno differenza, poiché sono animati dal calibro 3120 a carica automatica che comprende finiture raffinate tra cui venature circolari, smussature lucidate e finiture “Côtes de Genève” sui ponti.

La massa oscillante in oro 22 carati, visibile attraverso il fondello in vetro zaffiro, è impreziosita dagli stemmi Audemars e Piguet, nonché dal monogramma AP inciso e dalla firma allungata. Il movimento garantisce 60 ore di riserva di carica e attiva lindicazione di data saltante istantanea, visibile dal datario a ore 3 sul quadrante.

Fissato su entrambi i lati della platina principale, il ponte del bilanciere che lo attraversa garantisce anche una grande resistenza agli urti. Un’anima forte e robusta, vestita con l’eleganza sofisticata di un design contemporaneo, in bilico tra artigianalità e modernità, tra alta orologeria e alta gioielleria.

Davide Passoni

[aps-counter]