Home / Dintorni/Attualità  / Onde da sogno per la prima tappa del campionato italiano juniores di surf

Onde da sogno per la prima tappa del campionato italiano juniores di surf

Condizioni “oceaniche” hanno permesso agli organizzatori del Buggerru Surf Trophy di disputare una gara di altissimo livello

surf

Il tempo delle grandi mareggiate. Quelle che lambiscono le coste della Sardegna d’inverno. Portando il respiro del mare fino alla terra ferma. Regalando ai surfisti alcune tra le onde più belle del mediterraneo. Un vero e proprio parco giochi per gli amanti di questo sport che non smettono mai di sfruttare ogni giornata “giusta” per cavalcare l’onda perfetta. Arrivando anche da molto lontano, da sud a nord dell’Italia, ma anche dal nord Europa. Sfruttando le temperature piuttosto miti e il sole che questi giorni sta baciando l’Isola. Ed è così che giovedì e venerdì scorsi si è disputata la prima tappa del campionato italiano juniores di surf da onda della federazione Surfing Fisw in uno degli spot migliori della Sardegna ormai tra i più rinomati d’Europa per frequenza e qualità: Buggerru. Cinquanta surfisti nelle varie categorie sono arrivati da tutti in Italia per darsi battaglia e acquisire punti in vista dell’assegnazione finale del titolo nazionale. Il contest, messo a punto dal Buggerru Surf Club e supportato dal Comune di Buggerru e da diversi partner, è iniziato nella mattinata di giovedì. Una mareggiata che durava già da alcuni giorni stava attraversando il Mediterraneo, spingendo onde surfabili di circa un metro con vento da mare sulla spiaggia accanto al molo del porto; condizioni che sono tuttavia rimaste stabili e in leggero calo e che hanno permesso lo svolgimento di tutte le batterie iniziali.

Tutto è cambiato però in meglio venerdì: allalba il mare del Sulcis mostrava già tutta la sua bellezza offrendo condizioni da maestrale che rasentavano la perfezione e che sono andate ulteriormente a migliorare (e a crescere in termini di misura) durante larco della giornata. Le categorie in gara erano under 18, under 16, under 14 e under 12, maschili e femminili, con unorganizzazione che ha saputo offrire ancora una volta forse il premio migliore per ogni surfista: onde perfette.

«Abbiamo potuto contare con condizioni davvero pazzesche – ha commentato entusiasta il contest director e presidente del Buggerru Surf Club Simone Esposito – con due metri abbondanti in finale, un mare lungo e frangenti che hanno superato le centinaia di metri di lunghezza. È stata una bella giornata di sport, e ora faccio un grande in bocca al lupo a tutti gli atleti per il prosieguo del campionato». Tra le donne, hanno vinto il Buggerru Surf Trophy Magnolia Rossi (under 14); Costanza De Lisi (under 16) e Francesca Valletti Borghini (under 18). Tra gli uomini Michael Monteiro (under 12); Riccardo Gennari (under 14); Michele Scoppa (under 16) e Brando Giovannoni (under 18). Il Buggerru Surf Trophy è patrocinato dal Comune di Buggerru e supportato da Nurjanatech, NewGeneralService, Brandolini Service, Mytho, Pitagora Costruzioni, Gp Immobiliare Sardegna, Ostello Henry, Supermercati di Sardegna, ProturSar, SoulWave, Steute Italia, Bistrot Galleria13 e BbGroup e numerosi local sponsor.

Davide Mosca

[aps-counter]