Home / Gourmet  / Chef Stellati  / “Meraviglioso” di Porto Cervo apre agli amanti della buona cucina e della buona musica

“Meraviglioso” di Porto Cervo apre agli amanti della buona cucina e della buona musica

Il menu è firmato dallo chef stellato Andrea Berton e il cuore della filosofia del locale sarà l’intrattenimento musicale

Meraviglioso Porto Cervo

Il profumo della fregola mantecata con crema di crostacei invade la piazzetta centrale della Promenade du Port di Porto Cervo in una serata di inizio estate. Il contenuto del piatto è un tripudio di colori che cattura lo sguardo e il desiderio di assaporarlo. Un omaggio alla Sardegna dello chef stellato Andrea Berton che ha firmato il menu del “Meraviglioso”, la nuova creatura degli imprenditori Andrea Baccuini e Giacomo Sonzini, appena inaugurata nel cuore del luxury district della Costa Smeralda. «Nei piatti che ho pensato non potevano certo mancare i sapori di Sardegna – ha spiegato il famoso chef -. Ho così voluto reinterpretare la fregola utilizzando lo spirito del risotto. Sarà più brodosa, io ho una passione per i brodi, e mantecata con crema di crostacei. Il procedimento è molto semplice perché frulliamo le teste dei gamberi a crudo con l’olio extravergine d’oliva per poi filtrare il tutto. In questo modo manteniamo il sapore naturale e il gusto puro. Questo è un piatto che consiglio di assaggiare».  L’inaugurazione e la pre-inaugurazione con un evento privato appena andate in scena hanno lasciato una solida certezza: si parlerà molto di questo locale. Per la sua cucina certo, ma anche per la sua offerta di musica e intrattenimento che forse mancavano qui nel cuore di Porto Cervo. Eat. sleep. sun. après-beach. repeat. Il payoff impresso sulle mura del locale ben sintetizza la filosofia del Meraviglioso.

Si parte dall’always lunch sin dalle 10 del mattino, fino all’Aprè-beach dalle 18 alle 21 per gustare dopo il mare un aperitivo da sogno. Per arrivare al “Singing Dinner” per assaporare in pieno relax e divertimento i piatti dello chef Berton con l’offerta musicale che accompagnerà gli ospiti fino a dj set che animeranno le serate smeraldine fino alle 2 di notte.

Due le anime principali del locale: il bianco e blu della Piazzetta della Promenade per una cucina più veloce e smart, e il bianco e oro della Terrazza per immergersi con più calma nella filosofia del ristorante “Meraviglioso”. Cucine diverse, ma molto simili create da Berton e affidate al suo discepolo: lo chef Rosario Miccolis. E se non bastasse Meraviglioso propone una sala privata, una “golden room”, firmata da Armand de Brignac e destinata alla degustazione. Non poteva, poi, mancare il servizio “Champagne à porter” che proporrà il meglio di sei etichette del Gruppo Moët Hennessy. «Io quando ho visto questa piazzetta bellissima della Costa Smeralda ho pensato subito, ci vuole un “piazzato” – ha raccontato Andrea Baccuini di “5 club” fondatore del fortunato locale “Super G” di Courmayeur -. Chi ha lavorato in televisione sa di cosa sto parlando. Perché se io metto a suonare qualcuno ha bisogno di una luce frontale. Perciò la prima domanda che ho fatto non è stata sul costo dell’affitto di questo posto, ma “posso mettere quelle luci lassù”? Quello è il piazzato del palco dove poi si cena e per me è fondamentale. Questo per farvi capire quanto sia importante l’artista nella nostra filosofia.  Io sono venuto l’8 gennaio, non c’era nessuno, qui ho acceso la musica. Ed è stato stupendo. Ho messo I’m on Fire di Bruce Springsteen, bellissima canzone e ho detto “però come suona qui”. Questo è un anfiteatro. E così ho capito che era il posto giusto. Io sono sempre stato innamorato del locale di una persona che è mancata quest’anno, che si chiamava Guido Lembo fondatore di Anema e Core a Capri. Tu quando entravi in quel posto ti dimenticavi di tutto e guardavi solo lui che era in grado di far cantare tutti, dai personaggi del jet set internazionale come Beyoncė al turista in vacanza. “Meraviglioso” vuole essere una dedica a Lembo quindi e la nostra intenzione è quella di far cantare tutti qui a Porto Cervo, così come faceva lui. Per quanto riguarda il nome “Meraviglioso” l’ho scelto perché era la canzone preferita di mia mamma e perché quel testo rappresenta in pieno la nostra filosofia».

Davide Mosca

[aps-counter]