Home / Gourmet  / Prodotti Tipici  / La pizza più buona in Italia? Si trova in Sardegna

La pizza più buona in Italia? Si trova in Sardegna

Il vincitore del Campionato nazionale dei pizzaioli è il 27enne di Uta Danilo Meloni, che lavora in una pizzeria di Ulassai

pizza più buona in Italia Sardegna

Chi dice che la pizza più buona si mangia solo a Napoli, dovrà ricredersi. Non solo perché il piatto è diventato il simbolo di un intero paese, ma anche perché ci sono ottimi studenti che si sono avvicinati ai grandi maestri campani. Come il giovane Danilo Meloni, vincitore del Campionato nazionale dei pizzaioli. Il ragazzo, nato a Uta (Cagliari), da tempo lavora in una pizzeria di Ulassai, dopo una lunga esperienza in Francia. Questo gli ha permesso di imparare e ad affinare le proprie conoscenze nella realizzazione di una pizza di qualità come quella napoletana. Un processo che, passo dopo passo, gli consentito di sfidare oltre 400 partecipanti. E, a giudicare dal risultato, non si è accontentato di essere tra i migliori di questo settore. Ha voluto portare una versione “con bordi ripieni e farcitura in 3D”. Un formato di pizza che ha convinto la giuria di questa edizione.

Campionato nazionale dei pizzaioli, l’edizione 2021

L’emergenza sanitaria ha costretto gli organizzatori a cambiare le modalità di partecipazione al concorso. La classica edizione fisica (doveva tenersi a Parma il 26 gennaio) non è stata possibile per via delle restrizioni nazionali. Ma ciò non ha  sminuito l’importanza di questo evento, che ha come obiettivo di valorizzare questo piatto tipico della tradizione italiana, che da Napoli si è esteso in tutte le regioni grazie al gusto inconfondibile del pomodoro, la mozzarella, e con una foglia di basilico in mezzo.

La pizza è molto più di un’icona della cucina nostrana. È un prodotto che si trova in tutti i menu dei ristoranti italiani e internazionali. E non è infatti un caso che ogni anno si tiene un campionato del mondo, estendendo la partecipazione a tutti i cuochi in grado di riprodurla al meglio. Nel 2019 un cuoco friulano, Lorenzo Collovigh, era riuscito a togliere lo scettro ai cuochi partenopei, ottenendo il primato con una pizza marinara doc. E ora, dopo il nord-est, con la vittoria di Danilo Meloni arriva un’ulteriore conferma di quanto successo due anni fa. La pizza non ha davvero più confini, perché ciò che conta è realizzarla secondo la tradizione, rispettandone i sapori. E la classifica non mente in questo senso. Il secondo posto è stato assegnato a un ragazzo di 19 anni di Napoli, mentre il terzo è stato consegnato a un pizzaiolo di Udine di 33 anni.   

Le altre pizze in Sardegna

Per una buona pizza, la Sardegna è il posto perfetto. Lo dice il Gambero Rosso, con i consueti Tre Spicchi della Guida Pizzerie dItalia 2021 appena pubblicata. Da nord a sud si possono trovare alcuni locali caratteristici che hanno saputo interpretare al meglio questo piatto.

A Tempio Pausania ci sta la Pizzeria Bosco, un locale rinnovato negli interni e con un’offerta gastronomica di alta qualità, mentre a pochi passi è presente la pizzeria Re Mi di Sassari, anch’essa con un menu che guarda alle tradizioni locali. Trasferendosi a Cagliari, si può trovare la Pizzeria Framento, di proprietà di Pierluigi Fais. Uno chef conosciuto a Porto Cervo, grazie al progetto di Insula, nato in collaborazione tra Smeralda Holding e Cipnes per promuovere il territorio in ogni suo aspetto, dalla gastronomia al settore dell’artigianato.

Riccardo Lo Re

Credits

  • ivan torres unsplash
  • shaian ramesht unsplash

[aps-counter]