Home / Dintorni/Attualità  / La Maddalena si candida a Capitale della Cultura 2024

La Maddalena si candida a Capitale della Cultura 2024

Il Comune dell’arcipelago ha anche presentato il logo ufficiale: «È un marchio che parla di noi»

La Maddalena

Il suo mare lo conoscono tutti. Meraviglioso, mozzafiato. Ma La Maddalena è anche molto altro. È storia, è cultura. La cittadina è infatti il cuore pulsante di un arcipelago che, tra le tante cose, nel corso dei secoli ha visto l’arrivo di Giuseppe Garibaldi, che aveva scelto l’isola di Caprera come casa, e più recentemente anche l’arrivo di un gigante del cinema italiano, Gian Maria Volonté. Per questo La Maddalena, su iniziativa del Comune, si è candidata per diventare Capitale della Cultura 2024. Unica città sarda tra le 24 in lizza a livello nazionale, nei giorni scorsi La Maddalena ha presentato il logo ufficiale della sua candidatura.

Il logo

È stato naturalmente il Comune a far realizzare e a presentare il logo. «Un altro fondamentale tassello nel percorso di candidatura: ci siamo dotati di un marchio riconoscibile, che parla di noi, del mare e della nostra storia marinara. La Maddalena è pronta a fare il salto di qualità – spiegano dal Comune guidato dal sindaco Fabio Lai -. Non abbiamo mai nascosto l’intenzione di puntare sulla cultura per il rilancio turistico della nostra isola. Siamo sempre più orgogliosi del cammino intrapreso.  Un cammino che già in questa fase progettuale ci sta umanamente arricchendo e che, siamo sicuri, migliorerà la percezione di ogni cittadino rispetto al proprio arcipelago, così ricco di storia e storie da raccontare».

Il marchio, naturalmente, ha un significato. «Abbiamo scelto come logo un tratto distintivo conosciuto da chi vive, da chi è passato o si è stabilito nella nostra isola: le bandiere di segnalazione nautiche, scomposte fino a creare nuovi elementi grafici che compongono la scritta Maddalena, come noi maddalenini intimamente chiamiamo il nostro arcipelago – proseguono dal Comune -.

Le forme geometriche diverse tra loro sottolineano la pluralità degli elementi e la possibilità di “integrazione” e dialogo, cambiamento ed evoluzione di un arcipelago che non tralascia il proprio vissuto storico e culturale ma riparte dallo stesso».

Il percorso

Per centrare l’obiettivo non basta solo candidarsi. Serve innanzitutto lavorare insieme. Per questo il Comune, che ha il sostegno di altri enti, ha avviato degli incontri in videoconferenza con gli operatori del comparto nautico e commerciale. È stata inoltre attivata una casella mail (partecipa@lamaddalena2024.it) dove tutti i cittadini possono mandare le proprie idee e proposte. «Questo non è solo un progetto dell’amministrazione ma una sfida che riguarda tutti, come dimostrato dai tanti enti e dalle istituzioni che stanno manifestando il loro sostegno alla candidatura. È arrivato il momento, insieme, di fare il salto di qualità, La Maddalena è pronta» concludono dal Comune.

Dario Budroni

[aps-counter]