Home / Moda & Accessori  / Moda Femminile  / Il talento di Miss Sohee per l’Alta Moda

Il talento di Miss Sohee per l’Alta Moda

Dolce&Gabbana presenta la collezione della giovane designer sud-coreana

Miss Sohee

È un debutto in grande stile quello di Miss Sohee, che fa la sua apparizione alla Fashion Week milanese con una collezione sontuosa, inserendosi a pieno titolo nel mondo dell’Haute Couture internazionale.

La giovane stilista sud-coreana ha le idee chiare e l’ha capito bene Dolce& Gabbana sostenendola e collaborando con lei alla realizzazione di capi assolutamente spettacolari. Quella di Miss Sohee è un’alta moda che cita le tradizioni e l’antica cultura del suo Paese, con riferimenti all’arte e all’artigianato locali, e una grande attenzione all’upcycling, grazie all’utilizzo lungimirante di materiali di recupero.

La presentazione della collezione negli spazi D&G di Corso Venezia a Milano è stata fortemente voluta da Domenico Dolce e Stefano Gabbana, che già da anni si prodigano nella ricerca e nel sostegno di designer emergenti, dando un contributo costante alle potenzialità della moda del futuro. Con Miss Sohee è stato un amore a prima vista, suggellato dai condivisi intenti stilistici e una comunione di vedute sull’uso delle forme e dei volumi dei capi. È un’attenzione quasi maniacale ai minimi particolari, che si rivela anche nell’uso di dettagli inconsueti e preziosi.

Condividendone il gusto estetico e innovativo, Dolce e Gabbana hanno parole entusiastiche per la giovane designer: “Miss Sohee è una vera artista e i suoi primi lavori ne sono già la prova. La visione e l’identità del suo stile ci hanno colpito immediatamente. Conoscendo Sohee, abbiamo avuto modo di apprezzare l’autenticità e la freschezza del suo approccio, molto vicino al nostro. La sua dedizione e il suo amore per il Fatto a Mano ci hanno convinto a sostenere questo progetto, e siamo davvero felici di essere al suo fianco in questo momento speciale: il futuro appartiene ai giovani”.

Sohee Park, la passione per l’illustrazione e gli studi londinesi

Alle origini della passione di Sohee Park per la moda ci sono le illustrazioni dei libri per bambini realizzate dalla madre: con lei ha trascorso il tempo libero nello studio di Seul emulandone le gesta e apprendendo i segreti del mestiere di sarta dalla nonna, quando soggiornava nella sua casa al mare. Mantenendo lo stesso slancio fantasioso e vitale, Sohee ha iniziato a tradurre i suoi schizzi in abiti veri e propri, con incursioni di grande creatività ma anche con i piedi ben piantati per terra. Infatti si è diplomata alla Central St. Martin di Londra, una delle scuole più prestigiose al mondo per le arti e il design, e ancora vive nella capitale inglese.

La collezione d’esordio con cui si è diplomata, “The Girl in Full Bloom”, è stata presentata nel 2020 in pieno lockdown, e ha subito attirato l’attenzione dei media, guadagnandosi la copertina della rivista LOVE e inserti su Vogue, L’Officiel, Elle, Vanity Fair e W, solo per citarne alcuni.

La collezione Miss Sohee Haute Couture per D&G

Se le sue prime creazioni hanno attirato l’attenzione di star internazionali, come Miley Cyrus, Cardi B, Bella Hadid, Ariana Grande, Gemma Chan e Naomi Campbell, il debutto milanese è il trampolino di lancio che le aprirà ulteriori porte nel mondo dell’alta moda. “Sono davvero entusiasta di osservare la mia visione creativa prendere finalmente vita. Sono estremamente grata a Domenico e Stefano per il loro generoso sostegno e per questa opportunità unica. Sapere che posso contare su di loro e che incoraggiano la mia creatività è un vero onore”, afferma emozionata Sohee Park.

L’impatto della collezione negli spazi di Corso Venezia è davvero scenografico: con una mise en scène teatrale, fra stucchi dorati e marmi verdi sfilano capi ricchi di suggestioni caratteristici dei paesi asiatici: tigri ruggenti, piume di pavone di perle e paillettes, fiori e farfalle multicolori, onde marine e montagne, impreziositi da cristalli Swarovski e ricami certosini. I tessuti sagomati danno vita a silhouette scultoree, i lunghi strascichi e gli ampi volumi conferiscono un’aura regale alle modelle. Avvolta in un abito conchiglia total pink splende una Venere dagli occhi a mandorla, e il glamour dell’haute couture si unisce felicemente a uno stile sperimentale che unisce Asia ed Europa. In perfetta sintonia, D&G e Miss Sohee esprimono il medesimo amore per le forme femminili, la perfezione delle silhouette e quel tocco di eccentricità di cui condividono la cifra stilistica.

Gli abiti-opere d’arte tra tradizione e sostenibilità

Miss Sohee è una designer all’avanguardia che porta un nuovo respiro all’alta moda, creando capi di lusso dall’allure senza tempo e puntando tutto sulla necessità di una moda sostenibile. In questa collezione riesce a convogliare la bellezza dell’arte popolare coreana, ispirandosi in primis all’arte Minhwa, la “pittura del popolo”. Si tratta di una forma d’arte tradizionale realizzata da persone senza formazione specifica che si spostavano di paese in paese eseguendo dipinti su ordinazione, raffiguranti scene mitologiche, simboli di prosperità e animali potenti. Affascinata da questi temi, Sohee li ha trasferiti nei suoi disegni, reinterpretandone i messaggi con squisiti ricami realizzati a mano e con l’uso a piene mani dei colori sgargianti della sua cultura: rosso, blu, verde, nero, bianco e giallo, usati da soli o in combinazione, su diverse texture. Tra i diversi materiali sostenibili utilizzati, c’è anche l’Hansan Mosi, uno dei tessuti più antichi del Paese, proveniente dalla regione Hansan della Corea del Sud, che per la sua particolare tessitura, realizzata con canapa di provenienza locale, fa parte del patrimonio culturale immateriale dell’UNESCO. Inoltre, sono stati selezionati tessuti dell’archivio Dolce&Gabbana e fibre vegetali come la pelle di ananas e l’Abaca, un materiale ricavato dalla famiglia dei banani.

Completano i magnifici abiti una serie di accessori ispirati alla lavorazione dei gioielli coreani: borse, scarpe e decorazioni per i capelli, su velluto e con ricami, perle e cristalli. Il motivo della peonia è un omaggio alla sua prima collezione, “The Girl in Full Bloom!”, una felice allusione a Peony, uno dei primi abiti che ha disegnato. Questo fiore, simbolo di ricchezza e benessere secondo il folklore coreano, ben rappresenta  il concetto di evoluzione da ragazza a donna, un parallelo che segna il passaggio della designer dall’illustrazione al disegno per la moda.

Grazie a Dolce&Gabbana Miss Sohee intraprende una nuova strada, e siamo certi che sarà lunga e costellata di successi, così come promettono le sue tigri, i fiori e gli sfavillanti cristalli che illuminano la collezione più glamour della stagione.

Nathalie Anne Dodd

[aps-counter]