Home / Stili di Vita  / In Motion  / Il RaceBird di nuova generazione

Il RaceBird di nuova generazione

E1 Series ha presentato allo Yacht Club di Monaco il futuro dei motoscafi elettrici

E1 Series RacebBird

Il RaceBird di nuova generazione

E1 Series ha presentato allo Yacht Club di Monaco il futuro dei motoscafi elettrici

Per ora è solo un modello in scala 1:1, ma il nuovo RaceBird presentato allo Yacht Club di Monaco lo scorso settembre dalla E1 Series – il primo campionato del mondo di motoscafi da corsa – si prepara ad attuare una rivoluzione nel settore delle competizioni nautiche.

E1 Series

Lanciata nel 2020 da Alejandro Agag e Rodi Basso, la Serie E1 è la prima serie di corse di motoscafi completamente elettrici al mondo. La competizione è stata pensata come una piattaforma innovativa e al tempo stesso sostenibile e a impatto zero sull’ambiente. Fino a 12 squadre si sfideranno lungo emozionanti circuiti acquatici, raggiungendo velocità vicine ai 50 nodi – circa 93 km/h – al timone dei motoscafi RaceBird progettati da SeaBird Technologies e Victory Marine. Il primo percorso della nuova competizione sarà costruito proprio a Monaco e comprenderà Porto Ercole e parte della costa del Mediterraneo, ma gli organizzatori non escludono di coinvolgere altre località. La fine dei lavori è prevista per il 2023. Tra le candidate in trattativa per ospitare la competizione Ungheria e Olanda.  Gli organizzatori stanno attualmente cercando di inserire la Serie E1 all’interno della manifestazione World Ports Days che si tiene al Porto di Rotterdam.

La presentazione

Alla cerimonia di presentazione del modello di RaceBird hanno partecipato come partner ufficiali anche Mercury Racing per la motorizzazione, Simrad per i sistemi e l’elettronica di bordo e infine C-MAP per quanto riguarda l’aspetto della cartografia digitale e la tecnologia di mappatura. I prossimi mesi saranno finalizzati all’implementazione dei sistemi di controllo e del propulsore. “Con questa nuova barca abbiamo fatto tutti un grande passo avanti nella concretizzazione di una visione molto ambiziosa e di vitale importanza. Ambiziosa perché E1 sta entrando in un nuovo territorio con questa prima serie di gare di motoscafi a propulsione elettrica. Di vitale importanza per il ruolo che ricoprirà E1 nell’aumentare la consapevolezza della crisi climatica e nel proporre nuove soluzioni.” ha dichiarato Raffaele Chiulli, presidente della Federazione Internazionale della Motonautica (UIM). Alla fine dell’evento, la UIM ha inoltre annunciato che il Principe Alberto II di Monaco diventerà Presidente Onorario della federazione. (Francesco di Nuzzo)

SCHEDA TECNICA

  1. Velocità massima: 50 nodi (93 km/h)
  2. Potenza: 150 kW – batterie Kreisel da 35kWh
  3. Tecnologia Hydrofoil

[aps-counter]