Home / Dintorni/Attualità  / Giornate del Fai d’Autunno, in Sardegna un mondo da scoprire

Giornate del Fai d’Autunno, in Sardegna un mondo da scoprire

Anche l’Isola presenterà alcune delle sue opere più rappresentative, unite da un legame con la storia, l’architettura e l’arte

Giornate del Fai

Sabato 15 e domenica 16 ottobre 2022 tornano le Giornate FAI dAutunno, il grande evento che Fondo per lAmbiente Italiano ETS dedica ogni anno al patrimonio culturale e paesaggistico del nostro Paese. Giunto alla sua undicesima edizione, viene promosso dai Gruppi FAI Giovani con la partecipazione di tutte le associazioni di tutta Italia.

Sono oltre 700 le proposte in 350 città dItalia: bellezze da scoprire, solitamente inaccessibili, ma che in questi giorni torneranno a essere disponibili al grande pubblico. Palazzi. ospedali, carceri, scuole e università. E poi chiese e conventi a dimore private, ville e castelli, siti archeologici che raccontano lo splendore italiano. Chi parteciperà all’iniziativa potrà inoltre donare 3 euro, una somma che andrà a sostegno della missione e dellattività del FAI.

Cosa vedere in Sardegna

Anche la Sardegna presenterà alcune delle sue opere più rappresentative, unite da un legame con la storia, l’architettura e l’immagine dell’isola. A Quartu SantElena si potrà visitare una collezione privata di auto depoca, mentre a Cagliari le porte di Palazzo Bacaredda si apriranno con la possibilità di osservare da vicino le sale più belle di questa sede.

A Oristano il Monastero di Santa Chiara presenterà anche il suo archivio dove in cui sono custoditi documenti rari e preziosi del convento. E il percorso continua fino ad arrivare nelle zone vicine al Consorzio Costa Smeralda, a cominciare dalla visita del Teatro Ceroli e della Chiesa di San Lorenzo a Porto Rotondo il 15 e il 16 ottobre dalle 10 alle 18. L’Ex Carcere di San Sebastiano a Sassari, utilizzato in questi anni come set cinematografico, era stato architetto astigiano Giuseppe Polani, secondo il modello del Panopticon: da una rotonda centrale si diramano i sei bracci in cui risiedevano i detenuti. Una struttura accessibile dalle 9 alle 17 in queste due giornate di cultura. Chi invece deciderà di visitare il Complesso francescano della Madonna dei Martiri a Fonni avrà la possibilità di conoscere due importanti siti archeologici: il santuario di Gremanu e le tombe dei giganti di Madau. A Palau ci sarà infine ampio spazio per la Batteria Militare Talmone, le fortificazioni dell’arcipelago della Maddalena circondate da una vegetazione mediterranea.

Riccardo Lo Re

[aps-counter]