Home / Gourmet  / Prodotti Tipici  / Flavours of Italy, tutto il sapore della Sardegna

Flavours of Italy, tutto il sapore della Sardegna

Il progetto gastronomico del gruppo Hilton fa tappa sull’isola alla scoperta dei suoi prodotti tipici e nascosti

Sardegna, terra di tesori unici e panorami tutti da scoprire. Dalle baie della Costa Smeralda alle spiagge bianche di Capo Comino, ogni anno l’isola incanta con i suoi paesaggi migliaia di turisti e visitatori con un caldo abbraccio che solo le emozioni più sincere sanno regalare. Ma la ricchezza dell’isola non si ferma ai paradisi della costa. Il suo interno, infatti, è pieno di gioielli naturali tutti da scoprire, e per questo motivo il gruppo alberghiero Hilton ha deciso di celebrare nel suo percorso gastronomico Flavours of Italy anche due prodotti tipici del territorio sardo: il Mirto e la Pompia.

Il primo non ha certo bisogno di presentazioni. Uno dei simboli più conosciuti del territorio sardo, il mirto è una pianta aromatica della famiglia delle Myrtaceae, presente nella regione in oltre 200 varietà diverse. Dalla lavorazione dei suoi piccoli frutti tondeggianti si ricava il liquore omonimo, uno dei prodotti più famosi e apprezzati della gastronomia sarda. Tra le aziende specializzate nella produzione del Mirto spicca il progetto dell’azienda gallurese Sannai, fondata nel 2015 da Antonio Castelli.

L’azienda produce ben quattro varietà di liquore – Mirto di Bacche “Maria Antonietta”, il Mirto di Bacche e Foglie “Beatrice”, il Mirto e Miele “Giovanna”, e il Mirto Bianco “Grazia” – con una produzione certosina di sole 4mila bottiglie per stagione, tutte lavorate rigorosamente a mano dal raccolto fino all’imbottigliamento. Diverso il discorso per la Pompia, un agrume ancora poco conosciuto fuori dall’isola e presente nel territorio della Siniscola, ma già presidio Slow Food. Il frutto si è generato spontaneamente dall’ibridazione naturale del cedro e dell’arancia amara, è dotato di una scorza spessa e bitorzoluta e può essere consumato solo dopo un’attenta lavorazione.

La Pompia può essere utilizzata per preparare la sa Pompiaintrea, un dolce tradizionale cotto nel miele e servito durante i matrimoni, e la s’Aranzata, un altro dolce tipico realizzato con l’aggiunta di mandorle. Altre produzioni includono e numerosi altri prodotti come distillati, confetture e oli essenziali. Tutti prodotti che possono essere trovati presso il Panificio Pau. Nell’elegante boutique hotel Sulià House Porto Rotondo di Curio Collection by Hilton – a Porto Rotondo – i visitatori potranno così scoprire questi e molti altri sapori della tradizione sarda, immersi in un lussureggiante panorama nella natura del Golfo di Cugnana. La struttura ospita, infatti, il ristorante Pasigà dello chef stellato Claudio Melis, che tra i suoi piatti a base di Mirto e Pompia propone il Pistoccu con pomodorini marinati, i tagliolini di pasta all’uovo con cacio, pepe, gamberi rossi e Pompia sotto sale e il Semifreddo di ricotta di pecora in zuppetta di fragole e pomodorini con Pompia candita alle alghe. Tutti motivi più che validi per lasciarsi tentare e avvolgere dai sapori di una tradizione ancora tutta da scoprire.

Francesco di Nuzzo

[aps-counter]