Advertising

Connect with us

Sign up our newsletter

Get more inspiration, tips and exclusive itineraries

+
Luogosanto (ph. Dario Garofalo)

text Giandomenico Mele

May 23, 2024

Gli stazzi più belli da visitare in Gallura

Andiamo alla scoperta dei più affascinanti dalla bellezza senza tempo

Gli stazzi, disseminati a macchia d'olio nella Gallura, rappresentano vere e proprie icone di un passato agro pastorale, custodi di una cultura millenaria e simboli di un legame profondo con la terra. Costruiti in pietra granitica, si distinguono per la loro forma tozza e compatta, perfettamente integrata nel paesaggio circostante. Un'abitazione principale, spesso dotata di un'unica stanza, fungeva da cucina, camera da letto e spazio comune. Accanto ad essa, sorgevano gli edifici annessi per il bestiame, l'orto e gli altri elementi che garantivano l'autosufficienza alimentare.

Le origini degli stazzi risalgono al un periodo compreso tra il Seicento e Settecento, quando pastori sardi e corsi si insediarono in Gallura, creando queste unità agricole isolate. Nel corso del tempo, gli stazzi divennero il cuore pulsante della vita che ruotava intorno a un’economia di tipo rurale, resistendo a invasioni e dominazioni straniere.

Luogosanto

La Costa Smeralda®, rinomata per il suo fascino esclusivo e le sue spiagge da sogno, nasconde un tesoro inaspettato costituito proprio da un complesso di queste antiche dimore rurali, gli stazzi, immerse nella macchia mediterranea, che offrono un'esperienza autentica della Sardegna, coniugando tradizione e comfort in un connubio perfetto.

Oggi, molti stazzi in diverse località della Gallura sono stati ristrutturati e adibiti a accoglienti agriturismi, offrendo ai visitatori un'esperienza autentica della Sardegna rurale. Qui di seguito gli stazzi più belli e affascinanti da visitare.

  • Lo Stazzo Lu Ciaccaru

Ad Arzachena, un'oasi di pace e tranquillità trasformato in un resort hotel 4 stelle con piscina, ristorante e un panorama mozzafiato. Lo Stazzo Lu Ciaccaru era l’abitazione dei mezzadri. “Ricordo ancora quando da piccola mamma e papà mi portavano qui per prendere i prodotti che questa generosa terra ci offriva. Ero incantata dalla campagna di Arzachena e sapevo che avrebbe fatto parte di me e della mia famiglia per sempre. – racconta Geraldina Giovannoni, la padrona di casa -. La professione di avvocato ha lasciato il posto al desiderio di dare nuova vita allo stazzo e così da grande sono tornata e ho deciso di restaurarlo, mantenendo in vita tutti gli spazi originali e curando personalmente ogni arredo e ogni suppellettile”. Soggiornare in uno stazzo non significa solo godersi il lusso e il comfort, ma anche immergersi nella cultura e nelle tradizioni sarde. Gli agriturismi organizzano spesso serate a tema con musica folk, degustazioni di prodotti tipici e lezioni di cucina sarda.

Stazzo Lu Ciaccaru

  • Stazzu Manzoni, San Pantaleo

A pochi minuti di strada da San Pantaleo, lo Stazzu Manzoni, molto apprezzato dagli appassionati del trekking e delle passeggiate nella natura, lo stazzo non è visitabile all’interno, ma il suo fascino sta nel non aver subito modifiche nel tempo e di essere immerso nel contesto naturale della campagna gallurese.

  • L’Agnata, Tempio Pausania

Situato nella località Agnata, vicino a Tempio Pausania, fu lo stazzo che il cantautore genovese Fabrizio De André decise di acquistare per la sua famiglia nel 1975. Il terreno di 150 ettari, all’inizio abbandonato e composto da un solo rudere, fu ristrutturato nel corso del tempo e oggi è stato trasformato in un elegante boutique-hotel immerso nel paesaggio sardo, a cui fanno capo l’edificio centrale ricoperto di edere e la casa padronale, il vero e proprio stazzo, in cui abitavano De André e la moglie Dori Ghezzi.

L'Agnata Di De André

  • Museo dello stazzo Agnana, Luogosanto

Inaugurato nel 2005 a Luogosanto, il museo dello stazzo Agnana è una tappa obbligata per chi desidera vedere i reperti e le ricostruzioni della vita all’interno di questi edifici custodi della tradizione del territorio. L’edificio-museo è suddiviso in una cucina e un soggiorno, una camera da letto e una stanza adibita a magazzino e contiene al suo interno oggetti originali donati dalla popolazione del paese gallurese. L’ingresso alla struttura è gratuito.

Un soggiorno in uno stazzo gallurese è un'esperienza che va oltre il semplice turismo. È un viaggio nel tempo, alla scoperta di una terra ricca di storia, tradizioni e sapori autentici. Un'occasione per vivere in armonia con la natura e riscoprire il ritmo lento e genuino della vita rurale. Un paradiso per gli amanti della natura. Gli stazzi sono inoltre il punto di partenza ideale per escursioni a piedi, in bicicletta o a cavallo alla scoperta della bellezza selvaggia di questa terra. Tra calette nascoste, sentieri panoramici e macchia mediterranea profumata, la natura incontaminata di questa terra regala emozioni indimenticabili.

Inspiration

Connect with