Home / Stili di Vita  / Arte-Cultura  / DASS, la nuova piattaforma web

DASS, la nuova piattaforma web

Il nuovo sito racconta le attività, i servizi e la storia del Distretto AeroSpaziale della Sardegna in un’ottica di storytelling e user experience

DASS

All’insegna dell’innovazione e del design la nuova piattaforma web per DASS – Distretto AeroSpaziale della Sardegna che informa in un percorso esperienziale. Il nuovo sito racconta le attività, i servizi e la storia del DASS in un’ottica di storytelling e user experience.

La società consortile a responsabilità limitata, con 5 soci pubblici e 26 privati, si ispira a Pinuccio Sciola per la definizione del proprio logo che rappresenta una delle sue famose pietre sonore con righe e quadrati, vergata in parte da incisioni concentriche, evocando così la natura innovativa dei progetti umani che muove dallo spazio inteso come memoria.

Per il maestro Sciola la pietra non è mai muta e sorda, racchiude sia tempo che storie, come in questo sito dove si percorrono le diverse sezioni in una narrazione cadenzata per temi strategici. Una sorta di spazio virtuale dell’universo spaziale che si esplora, si scandaglia e, dalle linee progettuali al patrimonio brevetti oppure dalla struttura organizzativa alle comunicazioni mediatiche del distretto aerospaziale, tutto risuona dell’intuizione dello Sciola scultore, il famoso artista sardo per cui «…la pietra rilascia suoni simili a quelli che gli studiosi dello spazio trovano nei pianeti

Il nuovo sito è stato concepito dalla società Relive Communication all’interno di un’alternanza di template progettati secondo una logica cromatica di forte richiamo allo spazio, anche grazie all’uso di animazioni e transizioni particolarmente ricche, che riportano il visitatore in un’atmosfera in piena aderenza con l’identità del distretto. Si tratta, nell’insieme, di una scelta comunicativa che armonizza l’interfaccia web del DASS in una duttilità del formato, da desk a mobile, in sorprendenti soluzioni visive.

Il patrimonio brevettuale, per esempio, di cui la società aerospaziale detiene il 100% dei diritti concessi in Cina, Europa, Giappone, India Russia e Stati Uniti, viene presentato in un attuale standard di racconto digitale dove si dettaglia anche del 20% in capo al distretto sulla proprietà della domanda di brevetto.

«Il nuovo sito – commenta il presidente Giacomo Cao – intende fornire l’immagine sempre più dinamica delle nostre attività e ci auguriamo potrà ricevere ampi contributi dal comparto che opera in terra di Sardegna.»

E se da un lato vengono ratificati i risultati raggiunti, dall’altro è oggi possibile autorizzare ogni nostra curiosità, per esempio, sull’esplorazione robotica e umana di Luna, Marte e asteroidi; toglierci i sospetti sulle implicazioni biologiche, ambientali e mediche delle incursioni dell’uomo nello spazio o sui sistemi di bordo di un’aereonautica sempre più avanzata; insomma da oggi grazie alla nuova piattaforma è facile accedere a quella visione avveniristica che immette nella nuova economia dell’esplorazione dello spazio profondo.

Anna Maria Turra

[aps-counter]