Home / Gourmet  / Prodotti Tipici  / Bruno Ceci, due spumanti per brindare alla storia

Bruno Ceci, due spumanti per brindare alla storia

Due edizioni esclusive nate dalla collaborazione con il pittore e illustratore Riccardo Guasco. Un omaggio alla grande tradizione di quest’azienda

Bruno Ceci

Lambrusco, rose e pop-corn, cantava Luciano Ligabue. Ma non è così facile definire queste versioni esclusive delle cantine Ceci. Un vino sopraffine che omaggia la propria tradizione e la passione di uno dei suoi grandi nomi, Bruno Ceci. Sui primi due punti, un po’ ci siamo. Sul terzo siamo un po’ fuori strada. Anche se l’asfalto in questo caso centra parecchio, guardando l’etichetta di questi spumanti brut e brut rosé. L’azienda con i suoi prodotti ha mantenuto quella costante visione verso il futuro, con una creatività che è cresciuta insieme alla tradizione e che ha permesso di produrre dei vini straordinari sotto ogni aspetto, dalla composizione all’estetica. E con questi nuovi spumanti si è voluto proprio marcare questo approccio. Un metodo ben bilanciato e sorretto dall’energia e dai sogni dei suoi grandi fondatori.

Le due edizioni dedicate a Bruno Ceci

Questa nuova collezione rispecchia tutta la filosofia del Lambrusco. Un omaggio al talento e alle virtù della famiglia Ceci. Dopo che limpresa familiare da Otello è passato al figlio Bruno, dagli anni Sessanta si sono create le basi per la creazione di questi grandi vini. Era tutto scritto nel suo taccuino. Pagine piene di note che rappresentavano il punto di partenza per qualcosa di nuovo, destinato a cambiare le sorti dell’azienda.

Da qui le cantine Ceci sono diventate un centro di eccellenza per la produzione del vino, proprio oggi celebrato con questi brut e brut rosé che sono un simbolo d’innovazione, com lo sguardo sempre verso il futuro. Non a caso, si è scelto il tocco elegante del  pittore e illustratore Riccardo Guasco, che si è messo al lavoro per realizzare le etichette per questi due spumanti. Il suo stile si riconosce dai dettagli, influenzati dai movimenti artistici come il cubismo e il futurismo. Questo suo tratto caratteristico è ben visibile nella scelta estetica di queste figure, che risaltano il colore, le forme e i volumi di ogni singola immagine.

Il Lambrusco spumante brut

Il primo da tenere presente è sicuramente il Bruno Ceci Lambrusco spumante brut, dove si è deciso di puntare su una illustrazione particolare. Al centro c’è l’immagine di Bruno in sella a una moto che viaggia idealmente tra i decenni, mosso dalla sua lungimiranza ed esperienza. Questo tipo di prodotto si presenta con il suo tipico colore rosso rubino e un lieve perlage. Appena si stappa si percepisce subito il profumo fruttato di marasca, ciliegia, prugna e frutti di bosco, sorretto da delle note erbacee, speziate e balsamiche. Una freschezza che non si può nascondere, grazie a un gusto intrigante e una tannicità equilibrata.

Il Lambrusco spumante rosé

Da non perdere, infine, l’eleganza dello spumante rosé, a cominciare dall’etichetta che si presenta con una tinta rosa accesa e l’immagine di una rosa rossa sopra la quale si trova la figura di Bruno Ceci in moto. E ancora non si è parlato del vino, delicato al punto giusto grazie alla sua fragranza di frutta fresca, pesca bianca, lampone e mora, a cui vanno aggiunte i profumi agrumati, e gli aromi deliziosi tipici del rosé. Un vino frizzante, fresco, pronto per essere versato in ogni occasione. Che dici, brindiamo?

Riccardo Lo Re

[aps-counter]