Home / Destinazione  / Dintorni  / Alla scoperta degli Iris della Sella del Diavolo

Alla scoperta degli Iris della Sella del Diavolo

Appuntamento il 7 gennaio per una escursione organizzata dall’associazione ecologista “Gruppo di Intervento Giuridico”

Iris

Un’occasione unica per scoprire una delle bellezze naturalistiche più affascinanti del sud dell’Isola: la Sella del Diavolo. Un nome tanto misterioso quanto magico che non può che alimentare la curiosità dei tanti visitatori che ogni giorno si avventurano alla scoperta di questi luoghi incantanti. Per di più in una stagione, quella invernale, che si mostra con la sua veste più bella grazie al tripudio di Iris che sbocciano proprio in questo periodo. Ci troviamo in uno dei tratti di costa di Cagliari con un particolare promontorio che domina il famoso Poetto, la spiaggia cittadina. Il 7 gennaio, il Gruppo di Intervento Giuridico, una delle associazioni sarde più attive in materia di tutela ambientale organizza una bellissima escursione alla scoperta di questo territorio mozzafiato dalla ricerca di questo fiore meraviglioso che qui è di casa.

Lappuntamento è per domenica 7 gennaio 2024, con partenza dal piazzale di Cala Mosca alle ore 9.30. Lescursione è aperta a tutti, gratuita, e ai partecipanti sarà dato in omaggio il calendario 2024 del GrIG. Per ragioni organizzative è necessario prenotarsi scrivendo allindirizzo di posta elettronica grigsardegna5@gmail.com. Percorrere la Sella del Diavolo attraverso il sentiero naturalistico e archeologico è un’escursione attraverso la storia e la natura di uno dei luoghi più suggestivi della Sardegna e di tutto il Mediterraneo, ancora poco noto al grande pubblico, sebbene ormai più di diecimila cagliaritani e turisti labbian già fatto con le nostre escursioni guidate. Un autentico gioiello naturalistico e culturale che merita la più strenua salvaguardia e accorta valorizzazione.

Natura, storia e cultura a due passi dal centro. Come ben spiegato da “Sardegna turismo” «Si tratta di uno scenario talmente suggestivo che, secondo la leggenda, persino schiere celesti e demoniache se lo contesero. Il mito è raccontato in due versioni leggermente differenti, in particolare nella causa scatenante la battaglia celeste. La versione più diffusa vuole che i diavoli rimasero ammaliati dal luogo e cercarono di impossessarsene, secondo la variante, invece, furono gli angeli a chiedere in dono a Dio tale incanto, scelto per purezza e assenza di malvagità, scatenando la gelosia di Lucifero. Lo scontro avvenne nei cieli sopra la costa cagliaritana e vide vincitore lesercito degli angeli guidato dallarcangelo Michele, mentre Lucifero durante lo scontro perse la sella, che cadde solidificandosi e dando origine al promontorio. Da qui nacque il nome della Sella del Diavolo e ne derivò anche quello del golfo degli Angeli, in quanto gli abitanti dellampia insenatura la vollero intitolare ai loro salvatori.

Davide Mosca

[aps-counter]