Home / Costa Smeralda/Attualità  / Al Rally Storico Costa Smeralda trionfano Musti e Benenti su Porsche Carrera Rs

Al Rally Storico Costa Smeralda trionfano Musti e Benenti su Porsche Carrera Rs

Uno spettacolo unico valevole come seconda tappa del campionato italiano di auto storiche che è andato in scena dal 14 al 16 aprile nel contesto meraviglioso di Porto Cervo e della Gallura

Sempre meglio. Di anno in anno un crescendo che non lascia spazio a dubbi. Il Rally Storico Costa Smeralda è un evento fondamentale per l’avvio della stagione di Porto Cervo e più in generale dell’Isola. Più di cento gli equipaggi iscritti, altrettante persone al seguito dei team, sponsor, organizzatori, meccanici e spettatori. Lo spettacolo è stato ancora una volta sontuoso con i migliori piloti italiani a contendersi punti importanti per il campionato italiano Rally Auto Storiche. Una sfilata sportiva di gioielli che hanno fatto la storia di questo sport con la presenza prestigiosa del campione del mondo Miki Biasion e dei finnici finnici Marku Alen e Ilkka Kivimaki che hanno preso parte alla cerimonia inaugurale. A trionfare in questa sesta edizione è stato il binomio Matteo Misti-Agostino Benenti che su Porsche Carrera RS di 2° Raggruppamento hanno sbaragliato la concorrenza  dominando la classifica e aggiudicandosi cinque prove speciali su otto.

Ottima la prestazione anche dei piloti sardi con Sergio Farris e Giuseppe Pirisinu della Ro Racing che si sono piazzati al secondo posto con la Porsche 911 Sc che è stata preparata dal Team Guagliardo. Padroni di casa che conquistano dunque anche il primato nel raggruppamento 4.

Sul terzo gradino del podio invece sono finiti Walter Pierangioli e Fabio Salis su Ford Sierra Cosworth che hanno approfittato della rottura del cambio di Matteo Luise e Melissa Ferro su Fiat Ritmo 130 Abarth per balzare avanti. «Abbiamo attaccato subito sulle prime prove, che sono anche state le più impegnative – ha dichiarato Matteo Musti al traguardo – i tre scratch della prima tappa ci hanno permesso di amministrare il vantaggio nella seconda, dove abbiamo comunque vinto due PS. Brivido sullultimo crono, quando abbiamo avuto un problema al cambio. Una gara molto entusiasmante con organizzazione perfetta». Grande anche la soddisfazione del pilota sardo Sergio Farris per l’ottimo secondo posto: «Lansia di partire col numero 1 sulle strade di casa ha pesato almeno quanto lemozione di correre in Sardegna – spiega Sergio Farris – abbiamo testato la macchina in vista dellimpegno in Repubblica Ceca della prossima settimana, ma non abbiamo assunto rischi estremi, soprattutto contro un esperto come Musti». Parole colme di orgoglio sono state espresse anche dal suo navigatore, Giuseppe Pirisinu: «Sono molto grato allorganizzazione per lottimo risalto che dà alla nostra Regione di cui sono Delegato/ Fiduciario – afferma Giuseppe Pirisinu -. È particolarmente emozionante correre in casa e su una vettura da vertice di classifica. Sono gratificanti anche i commenti raccolti dai tanti concorrenti in arrivo dalle altre regioni». Sulla stessa lunghezza d’onda il commento dei terzi classificati per voce di Walter Pierangioli: «Siamo contenti del terzo posto che abbiamo cercato e voluto, una gara sofferta per noi, perché senza le noie tecniche avute potevamo fare di più. Abbiamo cercato di risolvere i problemi al meglio e siamo riusciti ad ottenere questo risultato e un successo in prova». A premiare i vincitori, sul podio allestito al molo vecchio di Porto Cervo davanti a un numeroso pubblico, il Presidente AC Sassari Giulio Pes di San Vittorio e lAssessore Regionale al Turismo Gianni Chessa. Il Rally Storico Costa Smeralda è un evento organizzato dall’Aci di Sassari con il supporto della Regione Sardegna, del comune di Arzachena e di altri comuni galluresi, di Smeralda Holding, del Consorzio Costa Smeralda, di Martini e Sparco e di tanti altri sponsor che hanno reso possibile questo evento.

Davide Mosca

Ph Marcello Chiodino

[aps-counter]