Home / Costa Smeralda/Attualità  / Accordo tra Smeralda Holding e LVMH, il presidente Persico: «Un volano di crescita per tutto il territorio»

Accordo tra Smeralda Holding e LVMH, il presidente Persico: «Un volano di crescita per tutto il territorio»

La soddisfazione del Consorzio dopo la notizia dell’intesa tra Sardegna Resorts e il gruppo di Bernard Arnault 

L’accordo tra Sardegna Resorts S.r.l. (società di Smeralda Holding) e VMH Hospitality Excellence è una buona notizia per il settore turistico dell’isola. Per varie ragioni. Porto Cervo ha da sempre incarnato l’idea di innovazione. Una spinta dettata da investimenti costanti sul territorio e da strategie che hanno sempre portato a dei risultati nel lungo periodo. La sostenibilità, inoltre, ha sempre avuto un ruolo fondamentale nella valorizzazione del territorio. Per essere una destinazione esclusiva le aree consortili si sono arricchite ogni anno grazie  a iniziative turistiche e a operatori di rilievo nel settore della Ristorazione a cominciare  da Nikki Beach, Zuma, Novikov, Beefbar e Matsuhisa.

Ma se si deve trovare il segreto della felicità del Consorzio è la sua capacità di graduare oltre il confine operando nel rispetto dell’ambiente e dei suoi consorziati. Perché solo riuscendo a tenere insieme natura e turismo che Porto Cervo è diventa una delle mete più ambite a livello internazionale. Un polo attrattivo non solo per i visitatori, ma anche per i grandi nomi del settore del lusso come  LVMH Moët Hennessy – Louis Vuitton che ha scelto di gestire e due degli hotel più rinomati di Porto Cervo: l’Hotel Romazzino, che riaprirà per la stagione 2024 sotto il nome “Romazzino, Belmond Hotel, Costa Smeralda; e l’Hotel Pitrizza, che nel 2026 si trasformerà in “Cheval Blanc Pitrizza, Costa Smeralda”.

«La collaborazione tra Smeralda Holding e LVMH Louis Vuitton Moet Hennessy – afferma il presidente del Consorzio Costa Smeralda Renzo Persico – è una notizia molto importante per la Costa Smeralda, ma anche per la Sardegna in generale perché sarà un volano di crescita e sviluppo per tutto il territorio,  a partire dalle numerose imprese locali e fornitori coinvolti nei processi di acquisto di beni, prodotti e servizi, oltre agli interventi di restyling che interesseranno i due alberghi. La partnership con un Gruppo prestigioso come LVMH diversificherà ed arricchirà ulteriormente l’offerta turistica con evidenti benefici per turisti, residenti ed in particolar modo per i consorziati perchè renderà la destinazione ancora più attrattiva e posizionerà la Costa Smeralda a un livello ancora più elevato».

Riccardo Lo Re

[aps-counter]