Home / Dintorni/Attualità  / In viaggio per raccontare sui social i 377 comuni della Sardegna

In viaggio per raccontare sui social i 377 comuni della Sardegna

L’idea è di due giovani che sognano di visitare ogni angolo dell’isola insieme ai loro numerosi follower

Sardegna 377comunisardi

L’idea è davvero originale. E non poteva che venire a due giovani mossi dal desiderio di girare la Sardegna in lungo e in largo per poi raccontarla ai loro follower. Gianluca Miscera di Budoni e Cristine Contu di Olbia hanno così ideato l’ambizioso progetto 377comunisardi. Il loro obiettivo è infatti quello di visitare tutti e 377 comuni della Sardegna, dalla A alla Z, e di raccontarne poi storia, bellezze e curiosità. Partito nei giorni scorsi con Abbasanta, il progetto dei due giovani galluresi proseguirà fino a quando non sarà completato il lungo e impegnativo tour.

377 comuni sardi, il progetto

Il viaggio dei due, raccontato innanzitutto su Facebook e Instagram, è partito con migliaia di follower pronti a scoprire insieme a loro ogni segreto dei comuni sardi. «Siamo Gianluca e Cristine, una coppia con tanti interessi in comune, tra questi sicuramente viaggiare e passare del tempo insieme – spiegano sui social -. In piena quarantena, anche se distanti, ci siamo messi a ragionare insieme sul fatto che negli anni le nostre decisioni sulle mete di viaggio ci hanno portato quasi sempre fuori dalla Sardegna. Ci siamo domandati perché. 

Perché il resto del mondo vorrebbe venire qui, e appena può lo fa, e noi preferiamo andare altrove? Conosciamo davvero la nostra isola? Quante volte abbiamo pensato di avere a portata di mano una bellezza unica nel suo genere, senza però godercela e valorizzarla appieno? Ora più che mai, in questo periodo così delicato, incerto e confuso dobbiamo essere noi sardi i primi a far muovere il turismo nella nostra terra! Il nostro progetto parte da qui!».

Gianluca Miscera e Cristine Contu hanno le idee particolarmente chiare. «Esploreremo insieme tutti i 377 comuni della Sardegna, da Abbasanta a Zerfaliu – spiegano ancora -. In ordine alfabetico, almeno uno a settimana. Non solo mare ma anche tradizioni, costumi, lingue, chiese, musei, panorami, parchi, piazze, escursioni, enogastronomia e tanto altro.  Noi ci proveremo, nel nostro piccolo!  Vi porteremo con noi, raccontandovi con foto, video e storie la nostra avventura! Saremo, ovviamente, muniti di mascherina e rispetteremo tutte le normative anti-covid19».

Dario Budroni

[aps-counter]