Home / Costa Smeralda/Attualità  / Web e turismo, la Sardegna è sempre più popolare

Web e turismo, la Sardegna è sempre più popolare

Una ricerca di Demoskopika conferma i passi in avanti dell’isola: sesto posto e migliore performance rispetto al 2019

Sardegna sul web

La Sardegna migliora la sua reputazione sul web. Le foto dei paradisi naturali fanno il giro del mondo e diventano un fondamentale veicolo di promozione turistica. L’ultima indagine dell’istituto di ricerca Demoskopika dice infatti che proprio alla Sardegna va il primato per la migliore performance rispetto al 2019.

Il boom della Sardegna

L’isola, che nella speciale classifica di Demoskopika guadagna un punteggio pari a 100.8, nel 2020 ha conquistato il primato tra le destinazioni con la migliore performance rispetto all’anno precedente, con un balzo in avanti di ben 9 posizioni. La Sardegna conquista così la sesta posizione rispetto alla 18esima del 2019, mentre ai primi posti ci sono Trentino Alto Adige, Sicilia e Toscana. «A condizionare positivamente la scalata, l’andamento crescente, nell’arco temporale individuato, sia del volume di offerta online che della popolarità web di cui gode la destinazione isolana – spiegano da Demoskopika -. Spostando l’attenzione sul confronto della popolarità delle destinazioni, oggetto dello studio, emergono alcuni andamenti caratterizzanti, nelle primissime posizioni dell’indicatore relativo alla Popolarità della destinazione, prioritariamente sei realtà territoriali: Sardegna, Sicilia, Toscana, Calabria, Puglia e Liguria. In particolare, digitando il nome di ciascun territorio regionale, quale termine di ricerca su Google Trends in uno stesso periodo categorizzato per il filtro viaggi, è stato possibile monitorare la tendenza della destinazione e confrontarne il livello medio di popolarità.

Il dettaglio dei risultati colloca la Sardegna, con una media di interesse nel tempo pari a 44 punti, in vetta alla classifica dell’indicatore ottenendo il punteggio più alto nel ranking parziale della popolarità (122.7 punti). Quasi a pari merito, la Sicilia (122.6 punti) con una media di interesse nel tempo pari a 43 punti. 

Seguono, con risultati rilevanti tra loro, altre quattro destinazioni: Toscana (121.2 punti), Calabria (105.3 punti), Puglia (104.6 punti) e Liguria (101.0 punti)».

La ricerca

I numeri generati dalle regioni italiane per costruire la reputazione turistica delle destinazioni e sintetizzati nel rapporto di Demoskopika sono questi: oltre 1.1 milioni di pagine indicizzate, circa 5 milioni di like e follower sulle reti sociali, poco più di 40 milioni le recensioni conteggiate e ben 533 mila le strutture ricettive osservate. Agli otto indicatori tradizionalmente osservati (visibilità e interesse dei portali turistici istituzionali regionali, social appeal presso gli stakeholder, popolarità, fiducia e tendenze di ciascuna destinazione turistica regionale nel complesso e, infine, reputazione del sistema ricettivo) sono stati poi aggiunti altri due parametri: le destinazioni preferite dagli italiani e, con l’aggiunta anche della piattaforma Google Travel, la numerosità delle strutture alberghiere ed extra-alberghiere sottoposte a valutazione.

Dario Budroni

Credit

  • Ph Marcello Chiodino

[aps-counter]