Home / Costa Smeralda/Attualità  / Volotea apre una base estiva nell’aeroporto Costa Smeralda

Volotea apre una base estiva nell’aeroporto Costa Smeralda

La compagnia low-cost punta sempre più su Olbia: con Cuneo e Catania saliranno a diciannove le rotte in partenza dallo scalo gallurese

Volotea olbia

Il mondo gira ancora al rallentatore. La pandemia continua a mettere un freno a ogni settore economico, compresi quelli del turismo e del trasporto aereo. Ma in vista dell’estate, e con la speranza che tra pochi mesi, complici le vaccinazioni, l’emergenza allenti finalmente la sua morsa, sulla pista dell’aeroporto Olbia Costa Smeralda si cominciano a registrare già alcune importanti novità. Volotea, la compagnia aerea low-cost che collega città di piccole e medie dimensioni e anche capitali europee, ha per esempio deciso di rafforzare il suo legame con la Sardegna e di aprire una nuova base estiva proprio a Olbia. Per l’occasione sono state annunciate anche due nuove rotte per Catania e Cuneo sempre in partenza dall’aeroporto gallurese, portando così a diciannove le destinazioni raggiungibili a bordo degli aerei Volotea.

Una base a Olbia

La nuova base sarà operativa a partire dal prossimo 4 giugno. La pista di Olbia diventerà dunque la casa di un Airbus A319 da 156 posti. «Volotea, che per l’estate punta a rafforzare la sua presenza con una particolare attenzione all’offerta domestica, crede fortemente nelle potenzialità del territorio e, con l’avvio della sua nuova base, vuole incrementare il volume di passeggeri in viaggio verso Olbia, offrendo allo stesso tempo numerose opportunità di viaggio a tutti coloro che risiedono in Sardegna e che desiderano raggiungere la penisola italiana – spiegano dalla compagnia – L’offerta del vettore a livello locale, più che raddoppiata rispetto al 2019, prevede oltre 500mila posti in vendita per volare verso 19 destinazioni. L’apertura della nuova base, particolarmente significativa in questo periodo di incertezza dovuto alla pandemia Covid-19, è la riprova del grande impegno profuso da Volotea nel sostenere il settore turistico, sia a livello sia regionale, sia nazionale. Volotea punta, infatti, a crescere nei prossimi mesi in Italia, proponendo ai suoi passeggeri un’offerta ancora più completa».

Sardegna al centro

Volotea mette così l’isola sempre più al centro dei suoi piani. «La Sardegna si riconferma una delle regioni più importanti nelle nostre strategie disviluppo e siamo davvero felici di annunciare l’apertura della nostra nuova base estiva a Olbia: con questo importante investimento vogliamo sostenere il tessuto economico locale e contribuire alla ripartenza del turismo – spiega Carlos Muñoz, presidente e fondatore di Volotea -. Naturalmente, tutti i nostri voli saranno all’insegna della massima sicurezza, grazie a una serie di protocolli sanitari implementati per garantire viaggi salubri per passeggeri ed equipaggi, e della più grande flessibilità: è, infatti, possibile modificare i propri programmi fino a una settimana prima della partenza, senza nessun costo di cambio volo. Con l’apertura della nuova base, che si aggiunge a quella di Cagliari inaugurata un paio di anni fa, oltre a consolidare il volume di rotte disponibili per i mesi più caldi, saremo in grado di soddisfare le esigenze di viaggio di un numero maggiore di passeggeri, offrendo orari di volo ancora più comodi per un’esperienza di volo sempre confortevole».

Soddisfatto anche Silvio Pippobello, l’amministratore delegato di Geasar, la società che gestisce l’aeroporto olbiese. «È un evento importantissimo per il nostro scalo, soprattutto nel momento più difficile nella storia del trasporto aereo e del turismo.

È un segnale che ci fa guardare al futuro con più ottimismo e rappresenta una grande opportunità di sviluppo non solo per l’aeroporto, ma anche per tutto il territorio – sottolinea Pippobello -. Con Volotea abbiamo da molto tempo sviluppato una forte sintonia sui comuni obiettivi e sui percorsi da intraprendere. Visione, dinamismo, sviluppo sostenibile delle rotte e ricerca del miglior servizio per il passeggero sono i capisaldi di questa intesa nella quale il management del vettore e quello dell’aeroporto lavorano spalla a spalla. Siamo sicuri, perciò, che con la base di Volotea, per ora stagionale, potremo incrementare gradualmente e in modo concreto la connettività dell’aeroporto di Olbia ed esplorare nuovi mercati».

Le rotte di Volotea

Con l’apertura della nuova base e l’aggiunta delle due nuove rotte, Volotea collegherà Olbia con diciannove destinazioni totali. Quindici sono domestiche: Ancona, Bari, Bologna, Genova, Milano Bergamo, Napoli, Palermo, Pescara, Pisa, Torino, Trieste, Venezia, Verona, Cuneo e Catania. Quattro invece le destinazioni internazionali: Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Strasburgo.

Dario Budroni

[aps-counter]