Home / Costa Smeralda/Attualità  / Una flotta affamata di vento

Una flotta affamata di vento

La prima edizione della Swan Sardinia Challenge è stata un successo. Le regate proseguiranno fino a ottobre

Swan Sardinia Challenge

Uno spettacolo senza precedenti nelle acque di Porto Cervo. Ben trentaquattro yacht a vela in rappresentanza di dodici nazioni diverse suddivise in quattro classi. A darsi battaglia all’ultima boa fino a tagliare il traguardo per la vittoria della prima edizione della Swan Sardinia Challenge andata in scena dal 21 al 26 giugno. Hatari di Marcus Brennecke si è imposta nella classe ClubSwan 50 mettendo in fila Sparti di Dmitry Rybolovlev e Andrey Konogorov e Cuordileone di Leonardo Ferragamo. Nella ClubSwan 36, invece, ha trionfato G-Spot di Giancamo Serena di Lapigio davanti a Vitamina di Andrea Lacorte e Farstar di Lorenzo Mondo.

Primo posto, poi, per Nadir di Pedro Vaquer Comas nella ClubSwan 42. Secondo gradino del podio per Koiré-Spirit of Nerina di Luca Formentini e terzo per Natalia a pari punti con Dralion, quarto. Nella Swan 45, infine, si è imposta Ulika di Stefano Masi con due punti di vantaggio sull’olandese Motions di Lennard Van Oeveren. Sul terzo gradino del podio si è piazzata Fever del tedesco Klaus Diederichs. «Siamo particolarmente lieti di aver potuto organizzare con Nautor’s Swan questa prima edizione della Swan Sardinia Challenge.

Sono stati giorni intensi con regate molto combattute a riprova dell’elevato agonismo che ha caratterizzato l’evento, al quale ho preso parte come concorrente. Trovarsi in mezzo alla flotta dei ClubSwan 36 su Minna è stato emozionante. È stata una bella prima edizione, ringrazio gli armatori, i regatanti e il Comitato di Regata, lo staff Yccs per l’impegno» commenta il commodoro Michael Illbruck.

Gli altri eventi in Costa Smeralda

La Swan Sardinia challenge ha chiuso in bellezza le competizioni di giugno, ma andando indietro di qualche settimana sono ancora ben impresse nella memoria le regate della Loro Piana Superyacht Regatta. Trionfatore dell’evento nella divisione Superyacht è stato Missy. Secondo gradino del podio per Shamanna su uno Swann 115, al terzo posto, invece, si è classificato Wally Y3K di Claus-Peter Offen. Gunboat 68 Highland Fling XVII si è, poi, aggiudicato la categoria dei multiscafi sopravanzando HH66 R-Six al secondo posto e Allegra al terzo. Nella divisione superyacht, infine, primo posto per Al SW94 Aragon. Adesso, però, spazio ai prossimi appuntamenti. Fino al 17 luglio a conquistare la scena sarà la Persico 69F Cup. Dal 23 al 25, invece, la Coppa Europa Smeralda 888, mentre il 7 e l’8 agosto il Campionato Sociale. Dal 5 all’11 settembre, poi, la 31esima Maxi Yacht Rolex Cup. Dal 24 al 26 settembre sarà la volta dell’Invitational Smeralda 888 e, a concludere il calendario, la Sailing Champions League dal 7 al 10 ottobre.

Davide Mosca

Credits

  • Ph Marcello Chiodino

[aps-counter]