Home / Destinazione  / Costa Smeralda  / Costa Smeralda/Mete  / Una Costa Smeralda a misura di famiglia

Una Costa Smeralda a misura di famiglia

Passeggiate, spiagge attrezzate e siti archeologici: ecco la vacanza ideale per chi viaggia con i bambini

Fascino e bellezza senza tempo. La Costa Smeralda è il non plus ultra della vacanza all’insegna del glamour, del relax e della magnificenza della natura. Un discorso che riguarda anche chi desidera sbarcare in questo incantato angolo di Sardegna con tutta la famiglia, considerato che a Porto Cervo e dintorni sono numerosi i luoghi e le strutture ideali per chi viaggia con i propri bambini. Basti pensare alle grandi spiagge ricche di servizi o ai siti archeologici del territorio che stimolano la curiosità dei più piccoli. Senza dimenticare le strutture ricettive, visto che l’intera destinazione offre una ampia gamma di soluzioni di soggiorno nelle residenze e negli hotel che hanno fatto e che continuano a fare la storia di questi luoghi.

La Costa Smeralda, che attende di riabbracciare i turisti di tutto il mondo al termine dell’emergenza legata al coronavirus, ha come cuore pulsante il borgo di Porto Cervo. Un insieme di piazze, vicoli, ville e boutique dove è possibile passeggiare con tutta tranquillità per ammirare le architetture in perfetto stile smeraldino e i numerosi yacht che ogni estate affollano i moli e i pontili della Marina. Sempre a Porto Cervo si trova poi il parco giochi Gregoland, un luogo dove i bimbi possono passare qualche ora tra scivoli e altalene in totale sicurezza. Da non dimenticare, inoltre, che durante il periodo estivo Porto Cervo ospita una lunga serie di eventi diversi tra loro, alcuni dei quali dedicati proprio ai bambini.

Ph Marcello Chiodino

Poi, naturalmente, ci sono le spiagge. Tra le più belle al mondo. Alcune si possono raggiungere a piedi, dopo qualche minuto di camminata lungo i sentieri che si snodano tra la vegetazione, mentre altre, più grandi e più indicate per le famiglie, si trovano in prossimità dei parcheggi.

È il caso per esempio di Liscia Ruja, la più lunga della Costa Smeralda, della Rena Bianca e del Grande Pevero. Nei dintorni della Costa Smeralda è inoltre possibile prendere parte a indimenticabili tour in barca, come quelli tra le cale più belle del Parco nazionale dell’Arcipelago della Maddalena.

Nel territorio comunale di Arzachena, che comprende anche la Costa Smeralda, si trovano alcuni dei siti archeologici più importanti della Gallura e dell’intera Sardegna. Antichi monumenti gestiti dal Comune dove è possibile conoscere le tappe principali della storia isolana. Chi decide di passare la propria vacanza in Costa Smeralda, dunque, non può non fare un salto al villaggio nuragico La Prisgiona, abitato dal XIV al VII secolo avanti Cristo, dove è possibile ammirare un nuraghe con torre centrale, bastione e capanne. Nelle immediate vicinanze si trova invece la tomba dei giganti Coddu ‘Ecchju, anche questa di epoca nuragica, mentre alle porte di Arzachena svetta il nuraghe Albucciu.

Dario Budroni

[aps-counter]