Home / Costa Smeralda/Attualità  / Tra rinnovi, lavori e nuove convenzioni

Tra rinnovi, lavori e nuove convenzioni

Mario Ferraro è stato confermato alla guida della Servizi Consortili. A Cala di Volpe e Capo Ferro inaugurati due nuovi marciapiedi

Mario Ferraro Servizi Consortili

Si è riunita e ha rinnovato la fiducia al suo vertice. L’assemblea della Servizi Consortili, che è la società operativa e controllata al 100% dal Consorzio Costa Smeralda, ha riconfermato Mario Ferraro come presidente e amministratore delegato. E si prosegue sulla stessa linea anche per quanto riguarda il ramo d’azienda Vigilanza, dove, come amministratore delegato, è stato riconfermato Davide Cerea. Il motivo del doppio rinnovo, che coprirà i prossimi tre anni, è molto semplice: «Il Consorzio Costa Smeralda, socio unico della Servizi Consortili, ha espresso massimo apprezzamento per il lavoro svolto e per il piano strategico di riposizionamento della destinazione Costa Smeralda, riconfermando la piena fiducia ai vertici societari».

Due riconferme che la dicono lunga sulla qualità del lavoro svolto negli ultimi anni dal braccio operativo consortile e dal ramo d’azienda Vigilanza, che si occupa di uno dei servizi più importanti tra quelli da sempre messi in campo in Costa Smeralda. In merito agli ultimi interventi portati avanti e conclusi dal Consorzio, è stata per esempio molto apprezzata l’opera di pedonalizzazione che, dopo i marciapiedi realizzati negli scorsi anni, ha appena interessato anche la zona tra l’hotel Cala di Volpe e il bivio per Liscia Ruja, dove a vedere la luce è stato un nuovo ed elegante percorso di 800 metri.

Mario Ferraro

Un altro marciapiede, iniziato già nel 2020 e progettato come tutti gli altri in virtù della convenzione con il Comune di Arzachena stipulata nel 2018, è stato invece terminato nell’area compresa tra Cala Granu e Capo Ferro, a nord di Porto Cervo.

Grazie al completamento della rete di marciapiedi, i consorziati, i visitatori e la popolazione locale possono adesso percorrere un totale di 9 chilometri di area completamente pedonalizzata. E possono quindi usufruire di questi stupendi passaggi per raggiungere le varie aree del comprensorio o per fare jogging immersi nella bellezza e nella natura. Una strategia pensata e attuata con l’obiettivo di migliorare le performance ambientali e rendere sempre più sostenibile una destinazione turistica, la Costa Smeralda, che vanta oltre il 96% di territorio integralmente naturale.

Per quanto riguarda invece le agevolazioni dedicate ai singoli consorziati, anche quest’anno il Consorzio con sede a Porto Cervo ha firmato importanti convenzioni con una lunga serie di società: Aldo Coppola, Allianz, Cerasarda, Corsica Sardinia Ferries, Europcar, Grimaldi Lines, Marinasarda, Moby, Servizi Medici, Sgaravatti Group e Tirrenia. Inoltre, sono state anche programmate delle convenzioni con le strutture di Sardegna Resorts, la società di Smeralda Holding che, tra l’altro, nell’analisi economica Top 1000 condotta dal quotidiano La Nuova Sardegna, con la collaborazione dell’Università di Sassari, si è piazzata al primo posto in Sardegna nella classifica dedicata al turismo. Queste le strutture interessate dalle convenzioni: Ai due mari, Pomodoro, Quattro passi al Pescatore, La Pergola, Nuna, Spa, Servizi nautici sportivi e Pevero Golf Club. Per maggiori informazioni visitare il sito.

Dario Budroni

Credits

  • Ph Marcello Chiodino

[aps-counter]