Home / Costa Smeralda/Attualità  / Premio Costa Smeralda 2022: il Nobel Orhan Pamuk sarà a Porto Cervo

Premio Costa Smeralda 2022: il Nobel Orhan Pamuk sarà a Porto Cervo

Manca una sola settimana. La cerimonia si terrà sabato 28 maggio al Cervo Conference Center. L’evento sarà presentato dalla giornalista Roberta Floris

Premio Costa Smeralda

Manca una manciata di giorni al momento più atteso: la proclamazione dei vincitori 2022, scelti dalla prestigiosa giuria di scrittori guidati dal giornalista e saggista Stefano Salis, direttore artistico dell’iniziativa letteraria fortemente voluta dal Consorzio Costa Smeralda, che ufficialmente apre la stagione delle celebrazioni del 60esimo anniversario. Con il supporto di Filmmaster Events è stato ideato un format originale che sabato 28 maggio a Porto Cervo promette una giornata interamente dedicata alla cultura di qualità. Tra gli ospiti d’eccezione il vincitore del Premio Nobel per la Letteratura Orhan Pamuk, che riceverà il Premio Internazionale. Il Premio Cultura del Mediterraneo andrà a Giuseppe Barbera, docente di colture arboree. Un premio speciale è previsto anche per il sassofonista Gavino Murgia. E saranno ovviamente premiati i due vincitori della sezione Saggistica e Narrativa, i cui nomi saranno svelati solamente al momento più emozionante della cerimonia.

Il Premio come «espressione della migliore letteratura e della migliore saggistica contemporanee» citando il Presidente del Consorzio Costa Smeralda Renzo Persico, che ha affidato la direzione artistica a Salis proprio per offrire uno sguardo autentico e completo di ciò che il mondo letterario ha presentato nel corso degli ultimi tempi.

La rosa dei finalisti

Il Premio Costa Smeralda è duplice: per la Saggistica e per la Narrativa. I finalisti della saggistica sono: Roberto Casati con Oceano. Una navigazione filosofica (Einaudi), Benedetta Craveri con La contessa (Adelphi) e Carlo Ossola con Personaggi della Divina Commedia (Marsilio). La terzina della narrativa è composta invece da: Silvana La Spina con Luomo del Vicerè (Neri Pozza), Michele Mari con Le maestose rovine di Sferopoli (Einaudi) e Lidia Ravera con Avanti, Parla (Bompiani).

La Giuria

La qualità è il filo rosso del Premio Costa Smeralda 2022 e Stefano Salis ha scelto con cura i componenti di una giuria d’eccezione: Lina Bolzoni, docente alla Normale di Pisa e alla New York University; Marcello Fois, uno dei più talentuosi scrittori italiani; Elena Loewenthal, scrittrice e direttrice della Fondazione Circolo dei lettori di Torino; e Chiara Valerio, scrittrice e conduttrice radiofonica di programmi che tutti hanno avuto modo di ascoltare.

La cerimonia di premiazione

Ed ecco i dettagli relativi alla giornata del 28 maggio, prevista al prestigioso Cervo Conference Center di Porto Cervo. La premiazione sarà caratterizzata da una forte connotazione televisiva: Filmmaster Events ha scelto di puntare molto sulla parte tecnica ed estetica. Da un lato una regia formata da tre telecamere per una ripresa dinamica e con dei contributi video di qualità, dall’altra una grafica personalizzata sia interna sia esterna alla venue. A condurre sarà la giornalista Mediaset Roberta Floris, ma le sorprese non finiscono qui. Gavino Murgia, noto sassofonista di Nuoro, si esibirà all’inizio e alla conclusione della cerimonia, in una performance sonora che saprà intrattenere il pubblico intervenuto. Grazie al suo enorme contribuito alla tradizione sarda riceverà un premio speciale. Tutti i premiati riceveranno per l’occasione unopera originale dello scultore Giuseppe Sanna, creata sulla base di una pietra naturale (basalto, marmo, granito e trachite) che simboleggia lo stretto legame con il territorio.

Terminata la premiazione agli ospiti del Premio Costa Smeralda sarà riservata una cena di gala allo Yacht Club Costa Smeralda. Una serata esclusiva per concludere una giornata speciale all’insegna della cultura e della bellezza della lettura.

Arianna Pinton

[aps-counter]