Home / Stili di Vita  / In Motion  / Porsche 963, il futuro alla 24 Ore di Daytona

Porsche 963, il futuro alla 24 Ore di Daytona

L’ultimo progetto della casa automobilistica tedesca conferma il futuro elettrico della compagnia e l’impegno nel mondo delle competizioni sportive

Porsche

Porsche 963, il futuro alla 24 Ore di Daytona

L’ultimo progetto della casa automobilistica tedesca conferma il futuro elettrico della compagnia e l’impegno nel mondo delle competizioni sportive.

Il gruppo Porsche prosegue il suo percorso nel programma LMDh – il nuovo pacchetto tecnico Le Mans Daytona Hybrid utilizzato nei circuiti GTP – con l’introduzione del nuovo prototipo Porsche 963, che farà il suo debutto su pista alla alla 24 Ore di Daytona che si terrà nelle giornate del 28 e 29 di gennaio. LA 963 sarà uno dei prototipi che gareggiano per il primato sul circuito francese, insieme ad altri colossi dell’automotive come BMW, Acura e Cadillac.

La Porsche 963 è progettata per dare al conducente l’equilibrio perfetto tra performance e mageevolezza in ogni condizione di guida e del veicolo – anche in condizioni meteorologiche mutevoli – il tutto rispettando le nuove linee di bilanciamento delle prestazioni (BoP) introdotte nella LMDh. Tutti i veicoli della categoria presentano così la stessa trasmissione motoristica a sette velocità Xtrac e lo stesso sistema ibrido con unità di controllo elettronica Bosch e la batteria Williams Advanced Engineering. Il telaio della scocca è invece una produzione della società canadese Multimatic, partner esclusivo Porsche.

Fiore all’occhiello della 963 è il suo motore V8 ibrido twin turbo da 4,6 litri espressamente progettato per utilizzare combustibili rinnovabili, con una massima potenza fornita di 700 CV. Un’auto veloce pensata per le competizioni su pista. «Per me, questo motore è come un buon amico di un tempo» ha dichiarato Thomas Laudenbach, a capo della divisione Porsche Motorsport «Con il nuovo LMDh 963, puntiamo alla ventesima vittoria assoluta in Francia. Vogliamo anche vincere titoli nella serie IMSA nordamericana e nel World Endurance Championship». Un obiettivo ambizioso che sembra essere a portata di mano: nel 2021 grazie alla 919 Hybrid Porsche Motorsport ha infatti conquistato tre titoli mondiali del campionato Endurance, oltre che le sue 17°, 18° e 19° vittorie sul circuito di Le Mans. (Francesco di Nuzzo)

[aps-counter]