Home / Notizie  / Waterfront/News  / Marco Glaviano – le più belle fotografie al Waterfront

Marco Glaviano – le più belle fotografie al Waterfront

Al Waterfront Costa Smeralda un concentrato di grandi opere di Marco Glaviano, un viaggio attorno alle fotografie dell’autore palermitano   Una delle novità di Deodato Arte porta la firma di un noto artista italiano: Marco Glaviano. Il

Al Waterfront Costa Smeralda un concentrato di grandi opere di Marco Glaviano, un viaggio attorno alle fotografie dell’autore palermitano

 

Una delle novità di Deodato Arte porta la firma di un noto artista italiano: Marco Glaviano. Il noto artista palermitano rappresenta una delle figure di spicco nel settore fotografico, collaborando con testate internazionali e personalità del mondo dello spettacolo. Fino a settembre il Waterfront ospiterà una selezione delle opere di Glaviano, partendo dai suoi esordi fino ad arrivare a una sezione  dedicata agli scatti esclusivi rimasti ancora su pellicola.

Fotografia, il confine con l’arte

Spesso si associa la fotografia al solo concetto di estetica, dimenticandosi che dietro a un’inquadratura c’è uno studio approfondito dello spazio, dai dettagli allo sfondo che li circonda. Per capire dove sta il confine tra una bella foto e una “buona”, ma anche per scovare le sfumature che rendono una fotografia davvero unica, è sufficiente passare da Deodato Arte a Porto Cervo e osservare con attenzione questa serie limitata di opere di Marco Glaviano. Si scoprirà che la fotografia si avvicina molto a un dipinto per diverse ragioni.

La prima è il messaggio, veicolato da uno sguardo o da un contrasto più o meno accentuato di colori. La seconda, non meno importante, è il controllo scrupoloso sulla scena. Anche la minima interferenza, un cambio di luce, di esposizione, andrà a influire sul significato dell’immagine.

Marco Glaviano, dal jazz alla fotografia

Marco Glaviano ha frequentato il corso di Architettura all’Università di Palermo. È durante il periodo di studi che la passione per la fotografia comincia ad emergere. Non era l’unica. La carriera dell’autore viaggiava dal teatro, nel ruolo di set designer e scenografo, alla musica, partecipando a diversi festival di jazz. Lì aveva modo di esercitarsi, scattando fotografie agli artisti pronti ad entrare in scena. A stringere questi tre interessi è stato quel filo rosso spesso di celluloide. Non mancherà molto al momento decisivo, quando scoprirà che la fotografia diventerà parte della sua vita. Nel 1967 realizza il suo primo studio fotografico a Milano, dopo un breve periodo a Roma. Il successo arriva all’inizio degli anni ’70, quando i suoi scatti ricoprono le pagine delle maggiori riviste di moda, tra le quali Vogue Italia. Da lì in poi, la fama di Marco Glaviano cresce a tal punto da   toccare le coste degli Stati Uniti. A New York comincia una lunga serie di collaborazioni con Vogue America e Harper Bazaar. Cindy Crawford, Paulina Porizkova, Claudia Schiffer ed Eva Herzigova sono solo alcune delle modelle che negli anni ’80 sono finite sul rullino, immortalandone il fascino e la bellezza. Sono sue alcune campagne pubblicitarie di grandi marchi di alta moda, da L’oreal, Calvin Klein, a Valentino, Giorgio Armani e Roberto Cavalli. L’autore è stato infine uno dei precursori della fotografia digitale. La prima, pubblicata nel 1982, è presente sulla rivista Vogue America. 13 anni più tardi, nel 1995, fonda nella città newyorkese Pier 59 Studios, considerato uno degli studi fotografici più influenti del settore a livello globale.

La mostra Marco Glaviano Icons in 3D

Le opere di Marco Glaviano sono disponibili anche nella versione in realtà aumentata. Ciò è stato possibile grazie alla collaborazione con LIEU.CITY. Con questo sistema, non si è costretti a spostarsi al Waterfront Costa Smeralda. È la galleria a venire verso cliente, creando un’esperienza immersiva un tempo impensabile. Spostandosi con il mouse o con il palmo della mano, si avrà modo di “passeggiare” attorno alle varie aree tematiche della mostra. Marco Glaviano Icons è composta da due sezioni principali.

La prima, Best Seller, si riferisce alle opere che hanno reso celebre l’artista palermitano. Una sostanziosa selezione di scatti stampati usando la tecnica di stampa Giclée, un processo che conferisce valore aggiunto all’immagine. Ciò è ancora più impreziosito dalla quantità di copie fisiche presenti in sede. Le stampe, in edizione limitata, sono numerate firmate dall’artista.

Lo stesso procedimento è stato usato per la sezione Unposted, con una piccola differenza. Le fotografie si presentano per la prima volta al grande pubblico. Una grossa soddisfazione per Deodato Salafia, frutto di un lavoro egregio che negli anni ha regalato alcune delle grandi firme dell’arte contemporanea. Marco Glaviano entra dunque tra le grandi esclusive della galleria per il mercato italiano; una collaborazione che arricchisce un catalogo di alta qualità. (Riccardo Lo Re)