Home / Gourmet  / Ricette  / L’unicità della pizzetta sfoglia cagliaritana

L’unicità della pizzetta sfoglia cagliaritana

Fragrante e golosa, non la troverai da altre parti se non nella città di Cagliari e nelle zone del Campidano

pizzetta sfoglia

La pizzetta sfoglia è da sempre parte della tradizione sarda e nella fattispecie del sud dell’isola.

Oggi questo spuntino a base di pasta sfoglia e sugo è presente in ogni bar del cagliaritano ed è l’ideale a qualsiasi ora del giorno. Dalla colazione al pomeriggio fino all’aperitivo, questo genere di pizzetta è unico nel suo genere, preparato in forno grazie alla sovrapposizione di due cerchi di pasta sfoglia con l’aggiunta di sugo di pomodoro, olio e a piacere anche di capperi o acciughe.

Se è vero che la pizzetta sfoglia è introvabile al di fuori della Sardegna la sua ricetta è veloce e accessibile a tutti, perfetta da mangiare in compagnia e amata da grandi e piccoli. Ecco come realizzarle a casa tua in pochi e semplici step.

Ingredienti per 12- 15 pizzette

  1. 2 rotoli di pasta sfoglia
  2. 60 g di passata di pomodoro
  3. 1 tuorlo d’uovo
  4. Capperi a piacere
  5. Olio q.b.
  6. Sale q.b.

Se lo desideri, puoi aggiungere ad ogni pizzetta anche un’acciuga e provare così una versione alternativa e sfiziosa: scoprirai che risulta leggermente più salata ma è l’ideale per un aperitivo accompagnato da del buon prosecco!

Preparazione

Stendi i due rotoli di pasta sfoglia e prepara la salsa di pomodoro: versala in una terrina e uniscila all’olio e al sale, quindi lasciala da parte. Successivamente inizia a tracciare dei cerchi sulla pasta sfoglia con un coppapasta.

Questo primo taglio della pasta andrà a creare la base, quindi puoi scegliere il diametro del coppapasta in base alla grandezza delle pizzette che tradizionalmente va dai 5 fino anche ai 10 cm di diametro.

Una volta realizzate le forme di sfoglia, segna la metà di queste con ulteriori cerchi concentrici utilizzando un coppapasta dal diametro minore di 2cm, senza però bucarle: con quel segno circolare caratteristico e ben visibile anche dopo cottura, saranno la copertura delle tue pizzette sfoglia.

Disponi il ripieno sui cerchi di pasta che fungeranno da base stendendo prima il sugo, quindi i capperi ed eventualmente l’acciuga, quindi copri il tutto con le forme di pasta segnate e sigilla lievemente ai lati. Spennella con il tuorlo d’uovo le pizzette per dargli il caratteristico aspetto lucido, quindi mettile in forno ventilato per 15/20 minuti tra i 180 e i 200 C°, monitorandole per farle dorare al punto giusto.

Una volta uscite dal forno non ti resterà che assaggiarle per capire come mai i sardi siano così appassionati delle loro pizzette sfoglia introvabili fuori dall’isola. Offrile agli ospiti come finger food, mangiale a merenda o provale la mattina accompagnandole con un cappuccino come vuole la tradizione, non potrai che appassionarti anche tu a questo spuntino tutto sardo!

[aps-counter]