Home / Stili di Vita  / Benessere & Sostenibilità  / Luigi Carraro: «La Sardegna sarà la capitale del padel»

Luigi Carraro: «La Sardegna sarà la capitale del padel»

Luigi Carraro, presidente della federazione italiana della nuova disciplina, crede nelle grandi potenzialità dell’isola: «In Gallura stanno nascendo numerosi impianti»

Luigi Carraro è abituato, per lavoro, ai grandi viaggi e in famiglia ha sempre respirato un’aria internazionale e intrisa di sport. Figlio d’arte, il padre Franco ha vissuto lo sport fino alle più importanti vette arrivando nell’Olimpo dei dirigenti più influenti al mondo. Luigi Carraro è oggi il presidente della Fip e rappresenta a tutto tondo quella disciplina sportiva che sta conoscendo una inarrestabile diffusione. Parliamo del padel, uno sport giovane che Carraro ha imparato a conoscere e coltivare relativamente da poco tempo. Nonostante i suoi tanti impegni di imprenditore, nel 2015 ha avuto il tempo di imbattersi in questo gioco davvero avvincente e alla portata di tutti. Lo scorso settembre è riuscito in un’impresa memorabile portando il World Padel Tour in Italia per la prima volta nella storia. E precisamente in Sardegna, a Cagliari, traghettando nell’isola i migliori giocatori al mondo.

Cupra Fip Finals padel
Qual è il futuro del padel in Italia?

«Il padel in Italia sta avendo un successo straordinario. È il Paese che sta crescendo di più e meglio perché il suo sviluppo è esponenziale e strutturato. E non perché sia di moda. Per questo motivo il padel si radicherà stabilmente nella società italiana e resterà come sport tra i più praticati a tutte le età».

In Gallura è possibile praticare questa disciplina?

«Per me la Gallura è un luogo del cuore, stanno nascendo moltissimi impianti. Ho tanti amici sardi che mi chiamano solo per avere informazioni di come e dove costruire nuovi campi. Credo che in pochissimo tempo tutti i residenti, e anche i turisti, potranno praticare il padel non solo d’estate ma durante tutto l’anno».

Quando tornerà il grande padel in Sardegna?

«Tra la Sardegna e il padel è nata una storia d’amore. Dopo il primo appuntamento con il World Padel Tour che ha riscosso un successo senza precedenti, a fine anno ci sarà il master finale del circuito della Fip e, visto che il grande padel con i campioni ha funzionato a meraviglia, l’anno prossimo tornerà la nuova tappa grazie al sostegno della Regione e del governatore Christian Solinas. Insomma, la Sardegna sarà capitale mondiale del padel».

Gigi Maestri

[aps-counter]