Home / Notizie  / Marina Porto Cervo/News  / Lo Yacht Club Costa Smeralda annulla le regate di maggio e giugno

Lo Yacht Club Costa Smeralda annulla le regate di maggio e giugno

Impossibile organizzare eventi sportivi per via dell’emergenza coronavirus. Si valuta la possibilità di allungare la stagione fino a ottobre Scelta obbligata. Il mondo è alle prese con la pandemia di coronavirus e così anche lo Yacht

Impossibile organizzare eventi sportivi per via dell’emergenza coronavirus. Si valuta la possibilità di allungare la stagione fino a ottobre

Scelta obbligata. Il mondo è alle prese con la pandemia di coronavirus e così anche lo Yacht Club Costa Smeralda, con sede a Porto Cervo, è costretto a rivedere i suoi piani. Lo storico club ha infatti annullato le regate in programma per i mesi di maggio e di giugno. Al momento sono comunque confermate quelle di luglio, agosto e settembre, tra cui la celebre Maxi Yacht Rolex Cup. La decisione è stata presa dello Yacht Club insieme a tutti i partner e alle classi coinvolte. Impossibile, in un momento di emergenza e di grande incertezza, organizzare manifestazioni sportive che interessano un alto numero di partecipanti provenienti da ogni angolo del mondo. Per quanto riguarda il mese di maggio, sono stati cancellati il Trofeo Vela & Golf (15 – 17 maggio) e il Trofeo Challenge Boeris (23 maggio). Annullato anche l’evento principale del mese di giugno, uno degli appuntamenti di maggior richiamo nel calendario mediterraneo: la Loro Piana Superyacht Regatta, per la quale era previsto l’arrivo a Porto Cervo dal 2 al 6 giugno di circa seicento persone tra armatori, velisti, media e ospiti. Si sta invece lavorando alla possibilità di svolgere successivamente la tappa della Audi 52 Super Series Porto Cervo & TP52 20th Anniversary Invitational, mentre è stata cancellata la YCCS Global Team Racing Regatta (24 – 27 giugno).

Lo Yacht Club Costa Smeralda, che dovrebbe riaprire il 21 maggio salvo nuove disposizioni, sta quindi verificando la possibilità di allungare la stagione fino al mese di ottobre per recuperare i mesi di chiusura forzata dovuta all’emergenza internazionale. «La crisi a livello globale del Covid-19 caratterizzata da incertezza ci ha costretto a malincuore ad annullare gli eventi di maggio e giugno – spiega il commodoro Riccardo Bonadeo -. Come YCCS stiamo facendo il possibile per prendere decisioni responsabili che tutelino la sicurezza e la salute dei partecipanti agli eventi così come dei nostri soci, partner e dello staff. Ci stiamo anche adoperando per trovare soluzioni e iniziative che abbiano dei risvolti positivi, sia per l’attività del nostro sodalizio che per il territorio, come il prolungamento della stagione. Mai come ora lo sport della vela ci ricorda quanto sia importante coltivare i valori della solidarietà e della pazienza. L’auspicio è che attraverso questi, come un unico grande equipaggio sulla stessa barca mentre si fronteggia una burrasca, possiamo tutti affrontare con il giusto spirito la situazione difficoltosa che stiamo vivendo».

 

Dario Budroni

Foto di Marcello Chiodino