Home / Costa Smeralda/Attualità  / In Costa Smeralda due giornate a stretto contatto

In Costa Smeralda due giornate a stretto contatto

Il 5 e 6 agosto due grandi appuntamenti con lo spettacolo di Danza Verticale e il concerto di musica classica con l’Orchestra Antonio Vivaldi

Stella Maris

L’estate entra nel vivo con due giornate di grandi eventi in Costa Smeralda. Il Consorzio, che quest’anno sta celebrando i suoi 60 anni, continua ad arricchire il suo programma culturale con un calendario di iniziative, incontri, mostre, concerti e degustazioni.

Stasera, 5 agosto, presso la Chiesa di Stella Maris, uno dei capolavori architettonici di Porto Cervo, andrà in scena lo spettacolo di danza verticale dal titolo Contatto”. Un concentrato di emozioni servito dalla ballerina di straordinario talento Elena Annovi che danzerà verticalmente sul campanile della chiesa accompagnata dalla musica di Manuel Attanasio. Difficile, infatti, riassumere a parole ciò che si vedrà poi dal vivo, ma se si dovessero trovare i termini giusti, potrebbero essere questi: il Sacro, il Blu del cielo e del mare e il Bianco. Sono le suggestioni che i protagonisti cercheranno di trasmettere in questo palcoscenico speciale, in cui il campanile della chiesa, entrerà a stretto contatto con la danzatrice e il suono proveniente dalla voce di Attanasio.

È proprio questo l’obiettivo di Contatto: creare legami, stringere relazioni con lo spazio e il tempo e instaurare un dialogo tra Corpo e Architettura. In pratica spingersi oltre i propri i limiti portando il corpo verso nuove prospettive. Solo chi ha talento – ed Elena Annovi ne ha da vendere – può riuscire a stravolgere lo sguardo, come ci ha abituati allapertura dei Giochi Olimpici di Torino e durante le varie collaborazioni con compagnie di fama mondiale e artisti, come Paolo Fresu, Dino Merlin, Fura del Baus. Manuel Attanasio è invece un artista sardo a tutto tondo, che unisce tradizione e sperimentazione con la sua inconfondibile voce.

Dopodiché la serata proseguirà con il concerto di musica classica dell’Orchestra Antonio Vivaldi di Venezia, formata da musicisti che arrivano da alcune delle orchestre più importanti italiane: i solisti veneti, il teatro La Fenice di Venezia, il teatro comunale di Bologna, gli archi della Scala. Il tutto sotto la guida del maestro Guglielmo De Stasio, che offrirà un riadattamento di brani storici, tra cui Albinoni Adagio per archi, Vivaldi Concerto per la “Solennità di S. Lorenzo”, Tartini Adagio dal Concerto per violino e archi D56, e Vivaldi Concerto per la “Solennità della Lingua di S. Antonio in Padua”.

Chi pensa che tutto questo sia finito dovrà invece attendere l’alba di sabato 6 agosto quando, sulla spiaggia di Capriccioli, è in calendario il Concerto allalba” dellOrchestra ritmico sinfonica Accademia Strumentale della Sardegna. Il pubblico avrà modo di ascoltare un eccellente versione di alcune canzoni intramontabili da Elton John, Riccardo Cocciante, a Elvis Presley e gli Abba.

[aps-counter]