Home / Stili di Vita  / Arte-Cultura  / Impero, le riprese si terranno ad Arzachena

Impero, le riprese si terranno ad Arzachena

La serie tv Sky Original ambienterà uno dei suoi episodi in alcuni luoghi simbolo della città. Dopo la selezione delle comparse, si attendono le riprese

Impero

Arzachena torna nel mondo delle serie televisive con Impero, prodotto da Luca Barbareschi per Eliseo Entertainment. Una storia suddivisa in otto episodi dove si proverà di raccontare tutto ciò che ruota attorno al mondo del calciomercato, con un focus sul dietro le quinte di uno sport che si scalda nei momenti delle trattative tra società e calciatori. Sono giorni in cui tutto è appeso a un filo, e anche qui l’ultimo minuto di recupero può cambiare le sorti dell’intera partita. A scendere in campo ci saranno attori di spicco come Francesco Montanari, Elena Radonicich e Giancarlo Giannini. E già da alcuni giorni si sono disputati i primi incontri. I ciak sono già cominciati a Milano, e proseguiranno a Roma e in Sardegna, nella splendida cornice di Arzachena. I casting si sono tenuti dal 4 settembre allAMA auditorium multidisciplinare, dove si sono scelte le comparse che entreranno in questo prossimo progetto seriale Sky Original. Le riprese ufficiali si terranno invece a partire dal 20 settembre, saltando dalle spiagge, i locali e alle località balneari più suggestive del Comune di Arzachena.

La storia

Impero, scritto da Tommaso Capolicchio, Giacomo Durzi, Filippo Kalomenidis, Andrea Cotti e Marcello Olivieri da unidea di Alessandro Roja,  si sofferma su un settore poco approfondito dal mondo del cinema e della televisione. I procuratori sportivi si vedono solo a trattative concluse, lasciando a volte trapelare interviste sulla loro funzione nel mondo del calcio. Questa volta i riflettori sono tutti rivolti a loro, con una particolare attenzione verso la figura di Corso Manni (Francesco Montanari), uno dei migliori fino a qualche anno fa. La storia, in verità, non parla a suo favore, caduto in disgrazia a seguito di uno scandalo sul calcioscommesse che lo ha coinvolto. Come si sa, le ripercussioni dal lavoro influiscono anche sulla sfera familiare, dal rapporto con il padre, la moglie Elena (Elena Radonicich), e il suocero Dino De Gregorio (Giancarlo Giannini), un vero e proprio outsider che da anni gestisce una delle agenzie più importanti d’Italia.

Arzachena, cinema e serie

Il Comune ha sempre cercato di attrarre nuove storie. Era successo con Catch 22, la serie di George Clooney ambientata nell’ex aeroporto di Venafiorita. Subito dopo è stato il turno di 1994, la terza stagione nata da un’idea di Stefano Accorsi dove si cercava di raccontare l’ingresso in politica dell’imprenditore Silvio Berlusconi. Per alcune scene fu scelta la splendida Costa Smeralda, tra la spiaggia del Pevero e le zone di Baia Sardinia e Porto Cervo. Ora si cambia scenario, ma non la squadra originaria, Sky Original, che ha deciso di puntare sulla Sardegna anche in questa occasione.

«Da qualche anno – afferma Valentina Geromino, assessore alla Cultura, Sport e Spettacolo – lAmministrazione comunale lavora per attrarre produzioni televisive e cinematografiche in loco grazie alla collaborazione proficua con la fondazione Sardegna Film Commission. Abbiamo sostenuto il progetto di Impero, in particolare, convinti che una produzione televisiva di questo livello costituisca una vetrina per il territorio e unesperienza interessante per aprire le porte verso nuove prospettive professionali per ragazzi e adulti – spiega Valentina Geromino, assessore alla Cultura, Sport e Spettacolo -. Inoltre, è unopportunità per le associazioni calcistiche locali con cui mettere in luce i giovani talenti arzachenesi. Non va dimenticato, inoltre, il valore culturale del cinema che, già di per sé, porterà risvolti positivi nel tessuto sociale della comunità».

Riccardo Lo Re

[aps-counter]