Home / Notizie  / Consorzio CS/News  / I Beatles in Costa Smeralda, da George Harrison a Ringo Starr

I Beatles in Costa Smeralda, da George Harrison a Ringo Starr

Tra il 1968 e il 1969 furono Ringo Starr e George Harrison a scegliere Porto Cervo come meta delle loro vacanze estive Sono gli anni Sessanta. Il mondo è ai loro piedi. E la Costa Smeralda diventa il

Tra il 1968 e il 1969 furono Ringo Starr e George Harrison a scegliere Porto Cervo come meta delle loro vacanze estive

Sono gli anni Sessanta. Il mondo è ai loro piedi. E la Costa Smeralda diventa il loro buen retiro estivo. Ringo Starr e George Harrison sono tra le persone più famose del pianeta. Anche più di Gesù Cristo, come disse John Lennon. Ma sono anche tra i primi a scegliere la nuova creatura turistica del principe Karim Aga Khan come luogo in cui trovare un po’ di relax a debita distanza dalle folle impazzite. Tra tuffi in un mare da sogno e ore passate sotto il sole caldo della Gallura, i due Beatles soggiornano per diverso tempo nella neonata Costa Smeralda. La loro permanenza entra subito nella storia. Basti solo pensare che qui, a Porto Cervo, Ringo Starr ha addirittura composto una canzone. Roba da leggenda.

L’arrivo di Ringo Starr

La Costa Smeralda era stata fondata solo pochi anni prima. E i turisti, all’epoca, atterravano lungo la pista dell’aeroporto di Venafiorita di Olbia, oggi dismesso. Volavano sugli aerei Alisarda, la compagnia fondata dallo stesso Aga Khan, e poi, una volta messo in piede in Sardegna, venivano accompagnati fino a Porto Cervo. Ringo Starr, batterista dei Beatles, arrivò in Costa Smeralda il 22 agosto del 1968 insieme alla moglie di allora, Maureen Cox. Il batterista britannico passò in tutto due settimane in Sardegna. E qui compose anche Octopus’s Garden, brano che nel 1969 sarebbe stato incluso nell’album Abbey Road e che era stato ispirato da un racconto fatto da un marinaio.

La volta di George Harrison

L’estate successiva, invece, arrivò il chitarrista dei Beatles: George Harrison. Sbarcò il 1° giugno del 1969 insieme alla moglie, la modella Pattie Boyd. Il musicista inglese passò ben 22 giorni in Costa Smeralda. La Rai realizzò anche un servizio per raccontare la sua vacanza in Sardegna, con tanto di filmato in bianco e nero in cui si vede il chitarrista prendere il sole a Porto Cervo. Inutile dire che la sua presenza, come quella di Ringo Starr l’anno precedente, scatenò una certa euforia tra i fan galluresi dei Beatles. I più fortunati riuscirono ad avvicinarsi e qualche ragazzo, oggi settantenne, riuscì anche a tornare a casa con una fotografia.

Dario Budroni