Home / Gourmet  / Chef Stellati  / Gambero Rosso, Sardegna protagonista con 16 ristoranti con due forchette

Gambero Rosso, Sardegna protagonista con 16 ristoranti con due forchette

Nove conferme e sette novità vanno ad arricchire la lista dedicata alla gastronomia di qualità

Gambero Rosso

Verso la fine dell’anno è sempre tempo di bilanci. Il turismo in Gallura si è espresso grazie alla voce dei suoi protagonisti: la Costa Smeralda, con i suoi 60 anni appena compiuti, e Arzachena nel pieno del suo centenario. E nel campo della gastronomia la Sardegna si è dimostrata ancora all’altezza come emerge dalla nuova Guida Ristoranti d’Italia 2023 stilata da Gambero Rosso. Si tratta di un vero e proprio riconoscimento al percorso compiuto dalle cucine sarde, che insieme si sono messe in moto per promuovere la cultura in tutte le sue sfumature che in nell’Isola abbondano. Pensando alla varietà delle proposte dalla costa allentroterra, è innegabile che la Sardegna abbia una marcia in più, e a certificarlo è uno che di cucina se ne intende parecchio. Sono infatti 16 i ristoranti che hanno ottenuto due forchette, di cui sette sono la vera novità della nuova edizione della guida.

Gambero Rosso si riferisce a un settore che, nonostante la crisi – economica, geopolitica, sociale – si è sempre rimboccata le maniche provando a far fronte a qualunque emergenza. Combatte, si rialza, e rimane in piedi grazie ai suoi clienti che, sebbene il momento offra meno occasioni per spendere, non rinuncia a quei rari momenti di socialità davanti a un buon piatto o a un bicchiere di vino. Per l’edizione 2022 della Guida Ristoranti dItalia, presentata a Roma allo Spazio Field di Palazzo Brancaccio, sono stati valutati 2500 locali, tutti secondo gli alti standard di qualità. E in tutto questo non solo ha trovato dei «classici intramontabili» come loro stessi affermano, ma anche delle realtà che sono finalmente emerse con quasi 300 novità presenti nella Guida.

Per le due forchette ci sono molte conferme in Sardegna. A Cagliari troviamo il ristorante Dal Corsaro, Luigi Pomata, I Sarti del Gusto e Is Femminas di Maria Carta – che si aggiudica anche il Premio speciale qualità prezzo. Nelle altre zone dell’isola ci sono anche Da Nicolo a Carloforte, Hub di Macomer, Il Fuoco Sacro del Petra Segreta di San Pantaleo, Musciora di Alghero e Somu di Baja Sardinia.

In più ci sono sette new entry: Il Mattacchione di Olbia, Mema a Pula, Fradis Minoris, Sulla laguna di Nora a Pula, Trigu a Sassari, Chiaroscuro di Marina Ravarotto e Josto a Cagliari, Sa Cardiga e su Schironi a La Maddalena Spiaggia, nel comune di Capoterra.

Riccardo Lo Re

[aps-counter]