Home / Stili di Vita  / In Motion  / Ferrari presenta la nuova coupè V12 BR20

Ferrari presenta la nuova coupè V12 BR20

Si tratta di un modello “One Off” concepito dal Programma Progetti Speciali della casa di Maranello

Ferrari BR20

Hispano Souza: modernità e tradizione a 12 cilindri

La nuova hyper car elettrica parla spagnolo. Un bolide da 1000 cavalli di potenza con un design morbido che occhieggia gli anni 30.

Un esemplare unico. Destinato a quei clienti esigenti a cui non basta una Ferrari di serie, ma che richiedono ancora di più: un modello personalizzato. Ed è così che il reparto “One Off” del cavallino rampante si supera ancora una volta sfornando un’altra creazione speciale: la BR20. La piattaforma è quella della GTC4Lusso, ma la vettura è stata completamente ridisegnata e pensata come una biposto. All’interno batte un cuore a dodici cilindri a V capace di erogare una potenza di 689 cavalli, cambio semiautomatico a sette rapporti e trazione a quattro ruote motrici. Il team di progettazione, coordinato dallo Chief Design Officer di Ferrari Flavio Manzoni, si è ispirato alle Ferrari degli anni ’50 e ’60 come la 410SA e la 500 Superfast.  La linea fastback ultrasottile è stata ottenuta rimuovendo i due sedili posteriori della GTC4Lusso. L’auto stessa è più lunga di tre pollici rispetto all’originale, grazie a uno specifico trattamento dello sbalzo posteriore progettato per dar vita a una silhouette che enfatizzi meravigliosamente le proporzioni. Il cliente che l’ha ordinata è stato coinvolto nell’intero processo produttivo che ha richiesto oltre un anno di intenso lavoro. Una vera Ferrari, in tutto e per tutto, progettata con gli stessi livelli di eccellenza che caratterizzano ogni altra auto di serie di Maranello.

Sebbene basata sul progetto della GTC4Lusso la BR20 ha degli elementi stilistici completamente diversi come aper esempio i fanali modificati e riprospettati per far apparire il cofano più lungo ed elegante e gli esclusivi cerchi da venti pollici tono su tono con finitura diamantata. Il Programma Progetti Speciali di Ferrari è stato inaugurato nel 2008 e da allora ha sfornato decine di modelli che sono stati richiesti da clienti di tutto il mondo. Il prezzo di queste autovetture è coperto dal più assoluto riderbo. Di certo i modelli speciali di Ferrari possono avere un prezzo fino a dieci volte superiore rispetto a quelle di serie. E se questo è l’ordine di grandezza è facile anche arrivare a immaginare cifre che superano i due milioni di euro. Come per esempio la Ferrari Omologata, un’altra on off da sogno che è stata realizzata su richiesta di un cliente sulla base di una 812 Superfast a che sarebbe stata venduta proprio per due milioni di euro. Ma è il momento di salire a bordo della BR20: i sedili sono rivestiti in pelle Heritage testa di Moro con cucitura a croce in argento e un motivo anche questo personalizzato e unico. L’abitacolo, invece, è rifinito con due tonalità di pelle marrone e fibra di carbonio e si sviluppa ininterrottamente dal parabrezza al bagagliaio nella parte posteriore donando un senso di leggerezza e spaziosità anche per gli occupanti. (Davide Mosca)

[aps-counter]