Home / Moda & Accessori  / Moda Femminile  / Bethany Williams

Bethany Williams

La rivelazione di The Next Green Talents 2019 entra nella rosa di Vogue Talents 10

Una moda etica e inclusiva. Così potremmo definire il progetto illuminato di Bethany Williams, giovane stilista emergente che ha conquistato il Queen Elizabeth II Award for British Design 2019 e che si è rivelata come una delle designer più interessanti di Vogue Talents 10, la decima edizione del premio dedicato ai talenti emergenti della moda internazionale.

 

Con una mostra inaugurata il 19 settembre a Palazzo Cusani nell’ambito di Milano Fashion Week, e visitabile nei due giorni successivi, oltre 70 designer emergenti hanno svelato le nuove tendenze della moda secondo storie, visioni e sogni ricchi di coraggio e di innovazione.

 

Bethany Williams parte dalla ricerca di un’alternativa al sistema moda, e nella sua nuova collezione SS 2020, connotata da colori accesi e luminosi, combina temi sociali e ambiente. Bethany collabora infatti a diversi progetti sociali con comunità e charities che supportano persone in difficoltà, come la British Making for Change o la comunità di San Patrignano. Proprio affinché i suoi capi siano accessibili a molti, oggi le sue linee sono più su misura rispetto ai primi tempi, quando utilizzava forme più ampie e decostruite; in questo modo ambisce a raggiungere un pubblico più vasto, non solo maschile ma di gender fluido. Confermandosi un’accanita sostenitrice della sostenibilità nella moda, esplora tutti i passaggi della filiera degli scarti e punta a realizzare profitti economici finalizzati in buona parte alla beneficenza. Le sue collezioni vogliono aiutare le persone in difficoltà e sono ispirate a loro.

Con la precedente collezione Breadline ha voluto evidenziare il problema della fame nel Regno Unito e lavorato a fianco della Vauxhall Food Bank e della Tesco: organizzando una raccolta di articoli di scarto delle banche alimentari e di cartone riciclato e stampe biologiche del brand Tesco, ha donato il 30% dei profitti a The Vauxhall. Attraverso tecniche tradizionali e lavorando con artigiani locali, Bethany elabora materiali di scarto per creare tessuti, stampati, capi lavorati a maglia e ricamati a mano. La nuova collezione The Butterfly Café è al 100% sostenibile e realizzata nel Regno Unito, dal filato ai bottoni, che vengono creati a mano nel Lake District dai suoi collaboratori.

 

Il progetto lungimirante di Bethany dimostra con impegno e energia che può esistere un sistema alternativo di produzione della moda, e ci conduce a una seria riflessione su etica e sostenibilità che possa apportare un cambiamento significativo e positivo per tutta la società.

Nathalie Anne Dodd

[aps-counter]