Home / Dintorni/Attualità  / Apre il campo estivo della Giara per i bambini

Apre il campo estivo della Giara per i bambini

Paleontologi e Archeologi in erba cercasi da giugno a settembre

P.AR.C Genoni

Tornano con l’estate anche le iniziative dedicate ai bambini. Tra queste, ha fatto parlare di sé anche quella del Paleo Archeo Centro o P.AR.C di Genoni, che proprio in questo ridente borgo a un passo dalla Giara di Gesturi ha organizzato dei campi estivi per piccoli Paleontologi e Archeologi che si terranno da giugno a settembre.

Il P.AR.C e la sua missione

Pensato per visitatori di tutte le età, il P.AR.C è un Museo Archeologico e Paleontologico appena fuori Genoni che vanta tre aree tematiche differenti e diversi supporti multimediali di ultima generazione, tra cui televisori, proiettori e visori in realtà aumentata.

Le tre aree che compongono il museo sono divise tra:

  • Area Paleontologica, dedicata alla scoperta dei fossili con veri reperti da osservare.
  • Area Archeologica, dove si potranno esplorare le diverse fasi della storia della Sardegna dai popoli nuragici a quelli romani.
  • Laboratorio Multimediale, un’area in cui i piccoli visitatori potranno provare a cimentarsi in scavi e studi di fossili grazie agli strumenti messi a disposizione dal Museo stesso.

Si tratta di un luogo in cui i bambini -e anche i loro accompagnatori- vengono guidati alla scoperta del territorio e della sua storia grazie anche alla preziosa collaborazione con le scuole e le università dell’isola.

L’iniziativa tra storia e divertimento

Il campo estivo attivo già da diverso tempo è stato rinnovato anche per il 2021 con ben tre modalità differenti per tre diversi tipi di divertimento.

Si tratta di esperienze della durata di 1, 3 e 6 giorni da giugno a settembre e dedicate a bambini di età compresa tra i 7 e i 12 anni e si è pensato proprio a tutto, dal vitto e l’alloggio in un agriturismo locale al ricco programma di attività. Nel corso di queste giornate i piccoli partecipanti, che potranno scegliere tra il percorso del Piccolo Paleontologo e quello del Piccolo Archeologo, avranno la possibilità di partecipare a diverse attività all’interno del museo e in esterna,  simulando scavi in siti come la Cava di Duidduru e studiando i reperti grazie ai kit del piccolo archeologo/paleontologo forniti dallo stesso museo.

Insieme alla Giunone Soc Coop che da sempre è attiva nell’ambito dell’organizzazione eventi, nella gestione museale e anche nei laboratori didattici, il P.AR.C. ha predisposto un team di educatori che si occuperà dei bisogni dei bambini per tutta la durata del campo estivo.

A supervisionarli e guidarli nella scoperta del mondo dei fossili e dei reperti archeologici ci saranno anche un’archeologa e un paleontologo/geologo che risponderanno a tutte le loro domande.

Di recente, inoltre, il P.AR.C. ha avviato delle iniziative anche a distanza pensate per scuole e famiglie. Grazie ad un supporto costante dello staff e dei kit pensati ad hoc ricchi di strumenti di scavo e manufatti da portare alla luce, i bambini potranno esplorare il museo direttamente dalla propria classe, beneficiando inoltre di una grande varietà di supporti didattici e contenuti pensati per la Didattica a Distanza e ordinabili dal loro sito web.

Benedetta Piras

Crediti foto:

[aps-counter]